187 utenti online in questo momento
187 utenti online in questo momento
Benvenuti nella Community degli Inserzionisti Google
star_border

Cosa fare prima di aprire una sede GMB - #GoodMonday

#GoodMonday GMB.jpg

 

 

 

Capita spesso di ritrovarsi con due o addirittura più sedi duplicate della propria attività commerciale.
Uno dei motivi (e ce ne sono molti altri) potrebbe essere l’autogenerazione della sede da parte di Google, che raccoglie informazioni sparse per web.

 

Prima di aprire una sede ex novo verifichiamo che non esista già: "googlando" il nome della nostra attività commerciale, appare la scheda (knowledge panel) di fianco ai risultati di ricerca?

 

Schermata 2016-10-14 alle 14.22.26.png

 

Se appare, vuol dire che una sede già esiste (possiamo fare la “prova del nove”, cercandola anche dall’interno del pannello di Google My Business).
A questo punto dobbiamo rivendicare la proprietà, ciò prenderne la gestione.
 

Ora sappiamo che la sede esiste, come procedere?
Potremmo avere due casi:


1) la sede è stata creata automaticamente da Google
Non è niente di allarmante, Google aggrega le informazioni presenti in rete come nome, numero di telefono e indirizzo, recuperandole per esempio, da siti aggregatori di informazione sulle imprese.
In questo caso sotto le informazioni dell’azienda dovrebbe apparire la scritta, “sei il proprietario di questa attività?”.
Al clic sulla voce, si aprirà la pagina di Google My Business che ci invita ad autorizzate la spedizione della cartolina per la verifica.
Se questa scritta non la vedete allora la scheda ha già un altro proprietario.

 

proprietario.png

 

 

 

2) la sede è di proprietà di qualcun altro (questo capita nei casi di cambio gestione)
Quindi non vedremo la scritta di cui parlavamo sopra.
Per motivi di privacy, non possiamo sapere chi è il proprietario ma Google ci aiuta, mostrandoci parte dell’indirizzo email.

 

 

Ecco come stanarlo:
Dovremo loggarci con il nostro account GMB, cliccare sul bottone “+” e poi “aggiungi una sede” e cercare il nome della nostra attività commerciale.
Quando l’abbiamo trovata al clic su continua il sistema ci mostrerà parte dell’indirizzo email del proprietario.
Se abbiamo modo di capire a chi appartiene l’indirizzo email, contattiamo la persona in questione, chiedendo di darci la proprietà (o la gestione).

 

In caso contrario, ci penserà Google, vediamo come:
Ipotizziamo che Mario, il novello proprietario della pensione paradiso, trovi il knowledge panel della sua struttura, ma senza la scritta “Sei il proprietario di questa attività”, a questo punto, per vedere se riesce a rintracciare il proprietario entra nel pannello GMB ed esegue la procedura sopra.
Si imbatte però in una parte di email che non conosce e così chiede a Google che gli venga concessa la proprietà.

 

Google invierà un’email a questo indirizzo misterioso, che detiene ancora la proprietà; ipotizziamo che sia il signor Giovanni, vecchio proprietario della pensione.

In questa comunicazione Giovanni viene invitato a cedere la proprietà a Mario, del quale però sarà specificato solo l’indirizzo email.

Se Giovanni acconsente, la proprietà viene trasferita e Mario riceverà l’email di Google che lo avvisa che la procedura si è conclusa con successo.

 

Ma se Giovanni ignora la comunicazione di Google perchè legge poco le email oppure si è dimenticato la password?

 

No problem! Se Mario non avrà notizie entro 7 giorni dalla richiesta, può ricontattare Google.

Verranno svolti ulteriori controlli, la sede sarà “sverificata”, quindi Giovanni non sarà più il proprietario e la sede sarà libera, senza padrone.
A questo punto Mario potrà procedere con la verifica e diventare proprietario della sede.

 

Sembra un processo complicato, ma in realtà si evitano fastidiosi duplicati.
Inoltre recuperando una sede già esistente, ci portiamo dietro le informazioni in essa contenute, incluse foto e recensioni.

Bio Gloria Bassi

Sono Top Contributor di AdWords e di Google My Business. Nel mio percorso di studio, la decisione di passare dall'adv tradizionale a quella digitale, è stata azzeccata. AdWords mi ha sempre incuriosito, così ho deciso di approfondire e il mio lavoro di AdWords Account Manager mi dà grande soddisfazione! Google My Business è uno strumento straordinario e in poche mosse può dare un grande aiuto. Se vengono uniti, sono ancora più potenti!