448 utenti online in questo momento
448 utenti online in questo momento
Il posto ideale per fare 4 chiacchiere informali sul mondo del Digital Marketing e fare Networking con altri professionisti del settore
Guidami
star_border
Rispondere

AdWords University: Aiutiamo Giancarlo ad ottimizzare il suo account in tempo per il Natale!

[ Modificato ]
Community Manager

Ciao a tutti!

Vorrei dare il benvenuto a Giancarlo, il nuovo partecipante all’AdWords University che vorrebbe ottimizzare il suo account per:

1. Vendere i suoi prodotti all’estero.
Giancarlo vorrebbe ricevere qualche consiglio su come affrontare la pubblicità per l’estero e creare campagne specifiche prima del Natale.

2. Aumentare le conversioni dal mercato italiano.
Giancarlo ha provato ad aumentare il suo budget giornaliero a €15 e ha ricevuto più clic. Tuttavia, non ha riscontrato un aumento per quanto riguarda gli ordini ricevuti.

Tuscania Product è un e-commerce on-line che si focalizza sui prodotti per la casa made-in-Italy e Toscani. Giancarlo ha creato il sito come per hobby e ha avuto un riscontro positivo, e adesso vorrebbe ricevere i vostri consigli per far crescere il suo business.

Lascio la parola a Giancarlo che vi spiegherà meglio i suoi obiettivi.

Come al solito, sentitevi liberi di fare tutte le domande per qualsiasi chiarimento per aiutarlo a crescere il suo business.

Aspetto i vostri suggerimenti! Smiley Felice
ViolaG

PS: Vuoi partecipare ad AdWords University? Per richiedere una ottimizzazione del tuo account, compila il modulo di partecipazione.

1 Risposta degli espertiverified_user

Rif.: AdWords University: Aiutiamo Giancarlo ad ottimizzare il suo account in tempo per il Natale!

Matricola ✭

Ciao a tutti!  Saro' breve! Come gia' ha accennato  Viola nella mia presentazione del mio sito E- commerce, avrei necessita' di avere consigli su come ottimizzare le vendite dei miei prodotti. Fino ad oggi non ho avuto grandi risultati nonostante abbia alzato il budget e abbia fatto una pubblicita' mirata tramite il web master, Andrea, che segue tutto del mio sito. La mia intenzione e' quindi di rivolgermi ad un mercato estero, intendendo per estero il nord Europa e gli Stati Uniti. Sto modificando i prodotti perche' ho scelto di dedicarmi solo ad un genere anziche' a multiprodotti che forse hanno creato confusione agli occhi dei potenziali clienti. Come potrei fare per incrementare il mercato estero, senza pero' tralaciare l'Italia? Al momento sono in perdita: quello che guadagno non e' neanche sufficiente a pagarmi la pubblicita' su google......

Attendo vostri consigli!

Grazie

 

Giancarlo    

Rif.: AdWords University: Aiutiamo Giancarlo ad ottimizzare il suo account in tempo per il Natale!

[ Modificato ]
Collaboratore Principale

Premesso che grazie a Dio non sono un webmaster... Andrea sarei io. Smiley Felice

La campagna di Giancarlo produce ottimi dati di visibilità e traffico, ma poi di fatto gli utenti non acquistano.

A tal proposito avevamo preso in considerazione l'idea di ricostruire il sito, poiché a mio parere la più grossa lacuna è proprio il target ed il linguaggio del sito.

Se ci fate caso si vende all'estero, ma non esiste la lingua. Il che è un deterrente per gli ordini... sopratutto per i tedeschi che sono quelli sui quali Giancarlo punta maggiormente.

Giancarlo sta infatti pensando a ricostruirlo con Prestashop.

Per dare due numeri il CTR va dal 7 al 12% giornaliero. Il costo per clic è 0,18 euro. Il budget giornaliero è 4 euro.

 

Andrea

Rif.: AdWords University: Aiutiamo Giancarlo ad ottimizzare il suo account in tempo per il Natale!

Collaboratori Principali Alumni

Buongiorno Giancarlo,
andiamo in ordine come da tuoi "desideri"

 

>> 1. Vendere i suoi prodotti all’estero.

 

Beh... mi sembra che Andrea (blubit srl) abbia già detto tutto.
In alto in tutte le pagine del tuo sito, ci sono 5 bandierine per le varie lingue, ma non sono cliccabili. Sembra che la traduzione sia affidata unicamente al traduttore di google e quindi che ci stanno a fare li quelle bandierine? Uno vede la sua bandierina, prova a cliccarla, non funziona e esce.
Se vuoi vendere all'estero direi che dovresti fare una traduzione reale. Senza esagerare parti con l'inglese che copre comunque una buona fettona, oppure il tedesco se è quello il tuo target (ma i tedeschi l'inglese lo sanno).

I dati che ha messo a disposizione Andrea sono ottimi, non mi sembra necessario lavorare su AdWords se non per alzare il budget che mi sembra davvero bassino. Se una persona cerca oggi, ti trova, trova interessante il tuo ecommerce ma non converte, difficilmente ti ritroverà un'altra volta con quel budget (non tutti utilizzano i preferiti nel browser...)

 

>> 2. Aumentare le conversioni dal mercato italiano.

 

Beh... guardiamo gli ecommerce di successo... i big... o comunque ecommerce che ci sono da molto tempo (e quindi vendono altrimenti avrebbero chiuso) e confrontiamoli col tuo. Diciamo che la tua piattaforma non invoglia moltissimo all'acquisto. Il fatto di avere li a destra le categorie non aiuta molto... quello è un posto dove lo sguardo non gironzola moltissimo, piuttosto mettilo a sinistra, ma mi sa che va fatta una revisione completa del sito.

Quelle scritte "natalizie" rosse a stelline ("Set the translator in your language....") non danno un gran senso di professionalità.

Non c'è scritto da nessuna parte come si possono pagare gli acquisti o come fai la spedizione... devo arrivare in fondo per saperlo? Io non partirei nemmeno senza sapere come posso pagare.
Mi sembra di capire che se uno non acquista non può nemmeno registrarsi dico bene? Perchè?

 

Queste le prime impressioni... ma mi vengono in mente parecchie cose da sistemare nel sito, ma penso tu faccia prima a rifare il tutto basandoti su una piattaforma collaudata e professionale, poi vedrai che con quei numeri in AdWords di vendite ne farai!

 

Buona giornata

<<< Seguimi su Google Plus +Mauro Gadotti >>>
Ho collaborato a scrivere "I segreti di Google AdWords" ed. Hoepli scritto da Andrea Testa

Rif.: AdWords University: Aiutiamo Giancarlo ad ottimizzare il suo account in tempo per il Natale!

Prof. ✭ ✭ ✭

Ciao Giancarlo,

 

alcune considerazioni... perdona se riprendo molti concetti già espressi da Gaggia.


Da quanto dice Andrea (e non c'è motivo di dubitare), la campagna ha una performance perfetta: CTR alto e CPC basso. Conoscendo Andrea, so che avrà controllato le query e che esse saranno in target con i tuoi obiettivi.

 

Però le conversioni non arrivano... Perchè?

 

Nella maggior parte degli ecommerce che gestisco, solo il 40% (in media) degli utenti acquista alla prima interazione col sito. Solo che con un budget di 4€/giorno, c'è il rischio che chi ti vede oggi, domani ti cerca e non ti trova più.

(15€ erano per tutto il mondo, e di queste 4 per l'Italia?). 

 

Questo è un primo punto. Se non puoi alzare il budget, dovresti (secondo me) puntare solo su alcuni prodotti e solo su alcuni paesi in modo da non disperdere troppo il budget.

 

Si ma quali?? Questo lo dovresti sapere tu come commerciante.. 

 

Secondo punto, e secondo me il più critico, il sito... 

C'è una differenza tra chi compra in un negozio fisico e chi acquista online: i primi possono vedere e toccare ciò che comprano, se qualcosa non va sanno dove andare a lamentarsi. Online questo non accade (anche se poi bastano i social network per lamentarsi) e l'utente che compra vuole:

 

a) delle rassicurazioni;

b) delle garanzie

c) non fare fatica.


Partiamo dalla fatica. Se io fossi un tedesco e mi trovassi davanti sta roba ("set the translator in your language") scapperei a gambe levate! Il sito deve essere in tedesco (se vuoi vendere in germania) non esiste al mondo "set the translator in your language"... Se mi devo sbattere, non mi costa nulla andare in un altro e-commerce per fare un terzo della fatica!

Già "set the translator in your language" non si può vedere, ma con questo font tipo Las Vegas... Beh, non credo che il potenziale cliente si senta molto rassicurato...

 

 

A ciò aggiungi che mancano info sulle spedizioni, sulla politica di reso... etc, se il tostapane modello mucca mi arrivasse rotto che faccio? 

E come posso pagare? 


Ecco, io credo che per rendere fruttuoso il tuo investimento in AdWords (e in qualsiasi altro canale online) dovresti dare una "rinfrescata" al sito. 

 

P.s. In ultimo (ma non ultimo)... Tu sei assolutamente certo che si tratta di prodotti con un mercato? hai dei competitor? hai dei vantaggi competitivi rispetto a loro? Dalla comunicazione del sito questo non traspare.

 

Rossella

Seguimi su Google Plus +Rossella Cenini | fucsia blog

Rif.: AdWords University: Aiutiamo Giancarlo ad ottimizzare il suo account in tempo per il Natale!

Laureato ✭ ✭ ✭

Ciao Giancarlo,

 

condivido molte delle riflessioni e precisazioni fatte dagli amici della Community

Conquistare Immediatamente la FIDUCIA del visitatore è Fondamentale e ristilizzare il sito migliorandone la grafica e i contenuti quasi sempre porta ad avere un salto di qualità nelle conversioni

 

mi viene da consigliare si espandere la tipologia dei prodotti venduti se possibile con alimentare di qualità, che nella regione non manca

 

per esempio avrei creato ceste particolari per Natale, Coccio+ Offerte Cibo e creato campagne per gift natalizi

 

ciao

 

Seguimi su Google Plus +Andrea Tonelli

Rif.: AdWords University: Aiutiamo Giancarlo ad ottimizzare il suo account in tempo per il Natale!

Collaboratore Principale

mi viene da consigliare si espandere la tipologia dei prodotti venduti se possibile con alimentare di qualità, che nella regione non manca

Buona idea... ma vorrebbe dire altri costi e alta concorrenza.

Di fatto io la chiamo la "sindrome del panificio".

Quando c'è un panificio in zona che funziona, ne apre subito dopo un altro. I due panifici si annichiliscono ed il secondo, che ha meno fidelizzati, decide di ampliare la gamma prodotti inserendo in vendita anche detersivi, bibite, sughi, merendini.

Di fatto aggiunge debiti in una situazione di debito.

Ergo... non aprire lì... non ti curar di lor ma guarda e passa.

 

Eviterei quindi di arricchire la gamma prodotti.

Prima vendiamo i nostri, poi valutiamo se inserirne di nuovi... e sopratutto di genere diverso.

E poi con 4 euro di budget pensare di promuovere anche i sughi sarebbe catastrofico... Qui il punto - come condiviso sopra - è che non abbiamo dati di loyalty, recency e non esiste percorso di conversione lungo... Perché il budget ha scarsa copertura.

Hai presente i dati che ho riportato sopra?

Sai a quanto è la quota impressions esatta? 24,99%

 

Andrea

Rif.: AdWords University: Aiutiamo Giancarlo ad ottimizzare il suo account in tempo per il Natale!

Laureato ✭ ✭ ✭

Ciao Andrea,

 

da anni vorrei entrare ( cliccare ) in un Panificio che Funziona ( un Panificio Web ) quello che dici è vero ma non paragonabile alle realtà del web ( attuale almeno )

Penso che sul web se i due panifici fanno le cose bene continuano a vendere entrambe automigliorandosi e offrendo sempre piu prodotti diversi e a prezzi sempre migliori per i clienti

mi rendo conto che si tratta di maggior lavoro impegno  e rischio finanziario e non dico che dovete farlo domattina

Magari potreste farvi un idea dei prodotti cercati e assimilabili con lo strumento parole chiavi o altri per analizzare il mercato di riferimento per valutare se aggiungere altri prodotti

penso solo che se da un lato avessi non so leticchie ceci e **bleep**ioli speciali toscani e potessi inserirli nel carrello insieme ad un coccio, un mortaio e piatti colorati + magari mi viene da aggiungere una bottiglia di vino e una di olio ed una soppressata toscana, forse riuscirei a fare un regalo speciale, colorato, caldo, profumato ( almeno al pensiero )

Questo magari è troppo, ma riuscire ad abbinare i prodotti che si hanno in pochi pack natalizi puo essere una strada per offrire i prodotti che gia si hanno in modo diverso

 

Se produci un porta bottiglie in legno di ulivo, è bello venderlo con una bottiglia dentro ( olio vino aceto balsamico )

 

Non 200 prodotti tra merendine e detersivi ma pochi pack speciali con prodotti speciali di qualità, ma 9 offerte pack speciali per Natale

 

Non devi avere la bottglia di vino nel negozio, ma se la comprano insieme al poggia bottiglia di legno, vado, compro la bottiglia di vino, compongo il pack e spedisco

 

Ciao

 
Seguimi su Google Plus +Andrea Tonelli

Rif.: AdWords University: Aiutiamo Giancarlo ad ottimizzare il suo account in tempo per il Natale!

Prof. ✭ ✭ ✭

@AndreaT

 

Questo è più o meno quello che intendevo con "proposta unica di valore", differenziarsi dai competitor, etc etc... Ma la soluzione, come dice (saggiamente) l'altro Andrea  (Testa) non può essere quella di aggiungere prodotti, fermi restando i limiti di 15€ giornaliero che devono coprire"tutto il mondo". Semmai, qua il problema è togliere, non aggiungere. 

 

Ma supponiamo anche che il budget lo consenta, tu che non conosci il sito (nè il venditore) ed entri in quel sito... in tutta onestà, ti fideresti a lasciare i dati della tua carta di credito? Ti fideresti a comprare? 

 

P.s. Il plurale di parola chiave è parole chiave

Seguimi su Google Plus +Rossella Cenini | fucsia blog

Rif.: AdWords University: Aiutiamo Giancarlo ad ottimizzare il suo account in tempo per il Natale!

Laureato ✭ ✭ ✭

Ciao,

 

Ma supponiamo anche che il budget lo consenta, tu che non conosci il sito (nè il venditore) ed entri in quel sito... in tutta onestà, ti fideresti a lasciare i dati della tua carta di credito? Ti fideresti a comprare? 

 

non mi fiderei al 100 % e prima contatterei il venditore poi magari concluderei

sicuramente migliorare gia tutto l' esistente prima è fondamentale poi con calma valuterei altro !

Ora sicuramente concentrarsi sul restiling del sito

 

PS:alle regole esistono eccezioni ?

 

ciao

Seguimi su Google Plus +Andrea Tonelli