489 utenti online in questo momento
489 utenti online in questo momento
Il posto ideale per fare 4 chiacchiere informali sul mondo del Digital Marketing e fare Networking con altri professionisti del settore
Guidami
star_border
Rispondere

Strategia offerta evoluzione e ripresa

Matricola ✭ ✭

Salve,

volevo chiedere: se il mio obiettivo sono le conversioni/vendita. Con quale strategia di offerta, in generale, mi conviene iniziare e quali sono gli step successivi gradualmente da effettuare nell'evoluzione della campagna. In altre parole desidererei mi chiariste in questo modo concreto, ad es. ti conviene iniziare con questa, poi  raggiunto tot risultati sarà bene che passi allo step successivo cambiando questa offerta con quest'altra, più avanti raggiunti questi altri risultati migliori ti conviene passare a quest'altra finché etc etc. Potreste fare un po' di chiarezza per favore? Grazie.

 

Altra cosa, se non utilizzo la campagna da molto tempo, e voglio riprenderla, i risultati che avevo ottenuto rimangono memorizzati (e quindi sono rilevanti ai fini dello storico di almeno 15 conversioni negli ultimi 30 gg o è come se ricominciassi da zero?) e se sì, cosa sono libera di cambiare senza rischiare di cancellarli?

 

Per favore se possibile rispondetemi in base alle vostre effettive esperienze personali concrete, non da manuale, che mi sembra spesso si discosti dalle situazioni reali o comunque non sia molto chiaro.

 

Grazie tante in anticipo.

Rif.: Strategia offerta evoluzione e ripresa

Prof. ✭ ✭
Ciao Giorgia,

sebbene non esista secondo me una ricetta sicura e garantita da adottare per tutte le situazioni, nella maggior parte dei casi, quando inizio una nuova campagna, parto impostando un'offerta per clic manuale impostando un'offerta "personalizzata" in base al peso che ogni gruppo di annunci / keyword ha nella mia strategia. Dopo aver generato le prime conversioni, passo solitamente a cpc manuale ottimizzato e ad una rotazione degli annunci ottimizzata per le conversioni e solo dopo aver generato un numero adeguato di conversioni (dipende sempre dal business e dal tipo di conversioni) puoi valutare di passare a CPA. Personalmente, passo a CPA non prima di aver generato almeno 30 conversioni in 30 giorni e non prima di un trimestre in media, per cercare di dare in pasto al sistema più dati possibili ed evitare che cerchi di spingere unicamente le keyword che hanno generato le prime conversioni.

Per quanto riguarda lo storico, sicuramente la storicità conta, non viene persa ma se è tanto tempo che le campagne sono in pausa, nel momento in cui decidi di riattivare le campagne è possibile che i primi giorni il cpc possa subire degli aumenti rispetto a quando erano attive. Dipende comunque anche dal tipo di strategia che hai adottato e dal tipo di strutturazione dell'account e dal sito che stai promuovendo, entrano ovviamente in gioco diversi fattori.

Spero di esserti stato utile, a presto

Daniele SiComunicaWeb S.r.l.
Daniele C. SiComunicaWeb

www.sicomunicaweb.it

Rif.: Strategia offerta evoluzione e ripresa

Laureato ✭
Ciao Giorgia,

Io consiglio di partire sempre con il CPC manuale (NON OTTIMIZZATO). Dopo un 50 conversioni, puoi passare al CPC Manuale Ottmizzato.

L'altra strategia interessante è il CPA target , ma serve avere un buon numero di conversioni giornalierie. Almeno 10 per la mia esperienza ma dipende molto dal tipo di business (tentar non nuoce, se hai comunque un buon numero di conversioni).

La strategia massizza i clic dato un budget la sconsiglio perchè non hai il controllo di quando sono pubblicati gli annunci.

Per quanto riguarda lo stop delle campagne, io stoppavo le campagne per tutto Agosto e qualcosina pagavo in termini di punteggio di qualità, ma lo facevo comunque. Non è come se ricominciassi da zero, il tuo account ha uno storico che è molto importante per adwords.

Saluti

Rif.: Strategia offerta evoluzione e ripresa

Matricola ✭ ✭
Ciao Daniele! Smiley Felice Grazie mille per la tua risposta così interessante e dettagliata. 1) Solo un dubbio mi è rimasto sulla tua risposta, in concreto cosa intendi con "e ad una rotazione degli annunci ottimizzata per le conversioni", cioè che impostando il cpc ottimizzato sugli annunci che per te hanno un peso diverso ottieni come conseguenza una rotazione degli annunci ottimizzata o volevi dire qualcos'altro in più?

2) Alla luce di questo se ho un CPA al momento di 0,50 che non utilizzo da quasi un anno, ma che ho raggiunto in meno di 2 mesi, mi consiglieresti di ripartire da un cpc ottimizzato (o addirittura non ottimizzato) per far sì che performi bene? (premetto che le keyword e gruppi di annunci di riferimento hanno per me lo stesso peso)

3) Vi siete dimenticati una domanda (ma forse non mi sono espressa bene io) per quanto riguarda per es. il remarketing display, (ma penso si possa espandere in modo generico a tutte le altre tipologie), se apporto un notevole cambiamento all'interno delle mie campagne so che c'è il rischio che lo storico si cancelli e non possa più far riferimento ai dati passati, ma per stare tranquilla vorrei sapere se sapete nello specifico COSA NON POSSO ASSOLUTAMENTE CAMBIARE all'interno del mio gruppo di annunci (se volessi fare delle modifiche o aggiungere nuove cose) PER NON PERDERE IL RIFERIMENTO allo storico e quindi questo vantaggio ? (per es url? o testo? o grafica ?)

4) Infine, (è una conseguenza suppongo), in generale disponendo già di un ventaglio di tipologie di campagne diverse, presumo mi convenga lavorare sempre sulle stesse già utilizzate in precedenza, ma se per es. volessi adottare all'interno di una campagna display: una tipologia di annunci display diversa e nuova (non ancora utilizzata da me) quindi un nuovo gruppo di annunci, in questo caso è come se ripartissi da zero sempre in riferimento al processo di ottimizzazione dell offerta d'asta oppure è come se un po' facesse riferimento allo storico esistente per gruppi di annunci più o meno simili per tipologia (in questo caso per es prendendo a riferimento la display di diverso tipo già utilizzata in precedenza)?

E con questo chiudo i miei dubbi su questo argomento.

Rif.: Strategia offerta evoluzione e ripresa

Matricola ✭ ✭
Ciao Giuseppe! Grazie tante per aver condiviso la tua esperienza! Tu più o meno a quale ordine di grandezza unitario fai riferimento quando parli di 50 conversioni, siamo sul centinaio di euro per ogni singola conversione o parli di valori più bassi (giusto per capire meglio il riferimento)?

Cosa intendi con "perchè non hai il controllo di quando sono pubblicati gli annunci"?

Rif.: Strategia offerta evoluzione e ripresa

Prof. ✭ ✭
Ciao Giorgia,

Cerco di rispondere ai vari punti che hai riportato:

1) per quanto riguarda la pubblicazione degli annunci, il consiglio, dopo aver ottenuto le prime conversioni è quello di passare ad una pubblicazione atta a generare il maggior numero di conversioni, che puoi impostare nella sezione campagne - impostazioni - rotazione annunci. In questo modo, se hai creato due o più annunci (consiglio per partire almeno 3) Google in base allo storico pubblicherà con maggiore frequenza gli annunci in grado di generare il maggior tasso di conversione.

2) le campagne ferme da oltre un anno hanno praticamente perso quasi tutto il loro peso storico di conseguenza, essendo cambiato molto anche il mercato, ti consiglio di ripartire da un'offerta per clic manuale (non ottimizzata per almeno i primi giorni).

3) modificando url o testi di un annuncio quest'ultimo viene rimosso e quindi riparti da zero, per quanto riguarda la remarketing display idem, tuttavia se il tag non è stato rimosso dal sito, avrà memorizzato tutti gli accessi degli ultimo 30 giorni (potrebbero essere anche di più in base alla regola che hai impstato) per cui riattivando le campagne, dovresti riuscire a far ripartire subito anche la campagna di remarketing senza attendere che venga raggiunto il numero di cookies minimo per iniziare a generare le prime impressioni sugli annunci.

4) come anticipato, secondo la mia esperienza, una campagna ferma da più di un anno ha un valore storico basso a livello di performance ma hai una buona storicità (se hai in passato generato molti dati) a livello di ottimizzazione pertanto parti gia da dei dati su cui ripartire senza bisogno di incorrere in errori precedente già eliminati (esempio un keyword set di negative già individuato) pertanto è come se ripartissi anziché da zero da uno.

Questo è ciò che farei io ma non è detto sia corretto, sulla base della mia esperienza ti consiglierei di fare in questo modo, tuttavia credo che una risposta certa alle tue domande sia difficile da trovare quello che ti consiglio è di testare sempre e se vuoi, dopo aver riattivato le campagne, condividi in questo post la tua esperienza che potrà essere sicuramente d'aiuto a tutti noi e potremmo ragionarci insieme.

Spero di esserti stato utile, a presto

Daniele SiComunicaWeb S.r.l.

Daniele C. SiComunicaWeb

www.sicomunicaweb.it

Rif.: Strategia offerta evoluzione e ripresa

Laureato ✭
Ciao @Giorgia M,

Parlo di numero proprio indipendemente dal valore unitario (1 o 1000). In pratica Google ottimizza in base al numero di conversioni (CPA Target) e per fare un buon lavoro serve una discreta base dati, almeno 50 conversioni (da 1 o 1000 euro).

Con la strategia massima bugdet fai scegliere a google quanto pubblicare i tuoi durante il giorno in base al tuo budget. Questo però vuol dire che prima verranno pubblicati gli annunci dei competitors con offerta migliore della tua e poi verranno pubblicati i tuoi. Avevo un cliente che spendeva in base al suo budget circa 1 centesimo di cpc per clic. Ma se lo stesso clic (con le stesse parole chiave) lo pago io adesso 16-30 centesimi (nel suo account), ovviamente la qualità di quel clic è diversa come potrai immaginare.