347 utenti online in questo momento
347 utenti online in questo momento
Forum di Supporto per aiutarti a migliorare le performanc delle tue campagne pubblicitarie con Google AdWords
Guidami
star_border
Rispondere

Buone Pratiche per i Nuovi Annunci di Testo Espansi

Studente ✭ ✭

Che strategia avete adottato per scrivere i nuovi annunci estesi ?

A me capita di non sapere quasi cosa scrivere dato lo spazio molto ampio (abituato con i vecchi)

 

Avete una strategia precisa per rimappare i vecchi annunci sui nuovi ?

Li scrivete ex novo ?

 

Sono note già buone pratiche come quelle relative ai vecchi annunci di mettere nella Riga 1 prima i Benefit del prodotto servizio ed in Riga 2 le caratteristiche ?

 

Grazie

M.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Soluzioni accettate
Selezionata come risposta migliore.
Soluzione
Accettato da autore argomento Michele B
‎16-09-2016 10:02

Rif.: Buone Pratiche per i Nuovi Annunci di Testo Espansi

Studente ✭ ✭ ✭
Ciao Michele,

credo che al momento non sia possibile dare una risposta univoca alla tua domanda ma che tutto dipenda dal settore, dal prodotto, dagli obiettivi della campagna, dalla sensibilità/esigenze dell'advertiser.

Io al momento, dato che il cambiamento è arrivato in un periodo per me di "punta" (mi occupo prevalentemente del settore turistico) ho avuto come obiettivo fondamentale la massimizzazione delle tempistiche di implementazione degli annunci espansi.

In linea di massima, ho attuato questa procedura:

In primo luogo, ho scaricato un foglio di lavoro con tutti gli annunci attivi secondo il vecchio sistema e ho preparato un nuovo foglio di lavoro per gli annunci espansi, nel quale ho mantenuto, come heading 1, lo stesso titolo degli annunci di testo semplici, come heading 2 il nome brand (ed eventualmente un paio di varianti in split test) e come descrizione ho mantenuto quella dei vecchi annunci, unendo la riga 1 e la riga 2 dei vecchi annunci utilizzando la funzione CONCATENA in excel.

Stesso principio per la URL di visualizzazione: per i nuovi annunci, ho mantenuto la vecchia dividendola in due celle tramite la funzione TESTO IN COLONNE (utlizzando il - come elemento di delimitazione), solo laddove la URL era composta da 2 soli termini divisi da -. Ovviamente la prima parte, quella relativa al dominio, l'avevo cancellata prima di dividere il testo in colonne con un semplice "trova e sostituisci".

Nel nuovo foglio di lavoro ho inserito i seguenti campi:
-Ad state
-Customer ID
-Campaign
-Ad group
-Headline 1 (stessa del foglio di lavoro "vecchio")
-Headline 2 (nome brand)
-Description (concatenamento delle 2 righe di descrizione del "vecchio" foglio di lavoro)
-Path 1: prima parte della URL vecchia
-Path2: seconda parte della URL vecchia
-Final URL

Compilando ogni riga con i dati estratti e caricato il foglio di lavoro direttamente nell'interfaccia (dopo aver messo in pausa i vecchi annunci di testo).

PS: se modifichi gli annunci o li scrivi ex novo ti consiglio di utilizzare la formattazione condizionale di excel, in modo da controllare a colpo d'occhio che stai rispettando il numero dei caratteri consentiti altrimenti, in fase di caricamento, adwords ti riporterà degli errori.

Stesso procedimento può essere effettuato anche via Adwords Editor.

Sulla performance non ti posso dire moltissimo perchè non ho ancora raccolto abbastanza dati a riguardo...in linea molto molto generale ho osservato un leggero miglioramento del CTR ma ovviamente è da approfondire.

Sono molto curiosa di sentire anche altre esperienze e punti di vista.

A presto
Michela

Visualizza soluzione nel messaggio originale


Tutte le risposte
Selezionata come risposta migliore.
Soluzione
Accettato da autore argomento Michele B
‎16-09-2016 10:02

Rif.: Buone Pratiche per i Nuovi Annunci di Testo Espansi

Studente ✭ ✭ ✭
Ciao Michele,

credo che al momento non sia possibile dare una risposta univoca alla tua domanda ma che tutto dipenda dal settore, dal prodotto, dagli obiettivi della campagna, dalla sensibilità/esigenze dell'advertiser.

Io al momento, dato che il cambiamento è arrivato in un periodo per me di "punta" (mi occupo prevalentemente del settore turistico) ho avuto come obiettivo fondamentale la massimizzazione delle tempistiche di implementazione degli annunci espansi.

In linea di massima, ho attuato questa procedura:

In primo luogo, ho scaricato un foglio di lavoro con tutti gli annunci attivi secondo il vecchio sistema e ho preparato un nuovo foglio di lavoro per gli annunci espansi, nel quale ho mantenuto, come heading 1, lo stesso titolo degli annunci di testo semplici, come heading 2 il nome brand (ed eventualmente un paio di varianti in split test) e come descrizione ho mantenuto quella dei vecchi annunci, unendo la riga 1 e la riga 2 dei vecchi annunci utilizzando la funzione CONCATENA in excel.

Stesso principio per la URL di visualizzazione: per i nuovi annunci, ho mantenuto la vecchia dividendola in due celle tramite la funzione TESTO IN COLONNE (utlizzando il - come elemento di delimitazione), solo laddove la URL era composta da 2 soli termini divisi da -. Ovviamente la prima parte, quella relativa al dominio, l'avevo cancellata prima di dividere il testo in colonne con un semplice "trova e sostituisci".

Nel nuovo foglio di lavoro ho inserito i seguenti campi:
-Ad state
-Customer ID
-Campaign
-Ad group
-Headline 1 (stessa del foglio di lavoro "vecchio")
-Headline 2 (nome brand)
-Description (concatenamento delle 2 righe di descrizione del "vecchio" foglio di lavoro)
-Path 1: prima parte della URL vecchia
-Path2: seconda parte della URL vecchia
-Final URL

Compilando ogni riga con i dati estratti e caricato il foglio di lavoro direttamente nell'interfaccia (dopo aver messo in pausa i vecchi annunci di testo).

PS: se modifichi gli annunci o li scrivi ex novo ti consiglio di utilizzare la formattazione condizionale di excel, in modo da controllare a colpo d'occhio che stai rispettando il numero dei caratteri consentiti altrimenti, in fase di caricamento, adwords ti riporterà degli errori.

Stesso procedimento può essere effettuato anche via Adwords Editor.

Sulla performance non ti posso dire moltissimo perchè non ho ancora raccolto abbastanza dati a riguardo...in linea molto molto generale ho osservato un leggero miglioramento del CTR ma ovviamente è da approfondire.

Sono molto curiosa di sentire anche altre esperienze e punti di vista.

A presto
Michela

Rif.: Buone Pratiche per i Nuovi Annunci di Testo Espansi

Prof. ✭ ✭
Ciao Michele,

come giustamente diceva Michela è difficile stabilire una regola adatti a tutti i business e/o account, noi personalmente li abbiamo testati immediatamente dopo il rilascio e come sempre, creiamo diversi annunci (almeno 4 annunci per gruppo di annunci) ed impostiamo una rotazione uniforme per un periodo limitato (1000 impr. o una settimana c.a.) e in base ai risultati (%CTR, Conversioni e etc) mettiamo in pausa i meno performanti, creando dei nuovi annunci "da testare".

Tuttavia, i risultati migliori gli stiamo ottenendo sollevando una domanda, cercando di richiamare la parola ricercata (ad es. keyword hotel a rimini - titolo1 Cerchi un Hotel a Rimini?) dando una soluzione nel titolo2 (es. Scopri le Offerte di Hotel XX).

L'ideale a prescindere nell'advertising online, essendo tutto molto tracciabile è testare, testare e testare.

Spedo di esserti stato utile

A presto
Daniele C. SiComunicaWeb

www.sicomunicaweb.it