131 utenti online in questo momento
131 utenti online in questo momento
Forum di Supporto per aiutarti a migliorare le performanc delle tue campagne pubblicitarie con Google AdWords
Guidami
star_border
Rispondere

Nome del cliente tra le parole chiave a corrispondenza inversa.

Matricola ✭

Salve a tutti. Domanda forse banale, ma considerato che l’utente che usa come query di ricerca il nome del cliente inserzionista trova subito tra i risultati organici il suo sito, non sarebbe meglio in una campagna AdWords inserire il nome del cliente tra le parole chiave a corrispondenza inversa, così da evitare impression e click inutili?

1 SOLUZIONE ACCETTATA

Soluzioni accettate
Selezionata come risposta migliore.
Soluzione
Accettato da autore argomento victovi
‎02-09-2015 01:38

Rif.: Nome del cliente tra le parole chiave a corrispondenza inversa.

Prof. ✭ ✭ ✭
Ciao Victovi,

dipende da cosa consideri come utile e inutile Smiley Strizza l'occhio
Tieni conto di alcune cose:
- le parole chiave "branded" hanno generalmente CPC bassi (nell'ordine di pochi centesimi) e CTR alti (sopra il 20%)
- i tuoi concorrenti possono comprare kw con il tuo brand
Potrebbe accadere che si, il tuo sito sia primo nella parte organica della serp, ma se pensi che prima ci sono gli annunci sponsorizzati, poi (spesso) i risultati di Google Maps o in alternativa quelli di Shopping (quando sono pubblicati sopra), capisci bene che il tuo link -organico- potrebbe anche essere pubblicato sotto la piega.
Tieni anche conto che con parole chiave branded, i tuoi annunci (AdWords) sarebbero pubblicati con i sitelink potenziati (sitelink+descrizione) col risultato di "occupare ancora più spazio" sottraendolo ai tuoi concorrenti e stimolando nell'utente una sorta di effetto alone: Annuncio grande >> inserzionista importante.
- puoi creare annunci "personalizzati" evidenziando dei plus della tua offerta e testare in modo rapido tipi di comunicazione diversi

Date queste considerazioni... vuoi ancora mettere il tuo nome a corrispondenza inversa?

Ciao
Rossella
Seguimi su Google Plus +Rossella Cenini | fucsia blog

Visualizza soluzione nel messaggio originale

Selezionata come risposta migliore.
Soluzione
Accettato da autore argomento victovi
‎02-09-2015 01:38

Rif.: Nome del cliente tra le parole chiave a corrispondenza inversa.

Prof. ✭ ✭ ✭
Ciao Victovi,

dipende da cosa consideri come utile e inutile Smiley Strizza l'occhio
Tieni conto di alcune cose:
- le parole chiave "branded" hanno generalmente CPC bassi (nell'ordine di pochi centesimi) e CTR alti (sopra il 20%)
- i tuoi concorrenti possono comprare kw con il tuo brand
Potrebbe accadere che si, il tuo sito sia primo nella parte organica della serp, ma se pensi che prima ci sono gli annunci sponsorizzati, poi (spesso) i risultati di Google Maps o in alternativa quelli di Shopping (quando sono pubblicati sopra), capisci bene che il tuo link -organico- potrebbe anche essere pubblicato sotto la piega.
Tieni anche conto che con parole chiave branded, i tuoi annunci (AdWords) sarebbero pubblicati con i sitelink potenziati (sitelink+descrizione) col risultato di "occupare ancora più spazio" sottraendolo ai tuoi concorrenti e stimolando nell'utente una sorta di effetto alone: Annuncio grande >> inserzionista importante.
- puoi creare annunci "personalizzati" evidenziando dei plus della tua offerta e testare in modo rapido tipi di comunicazione diversi

Date queste considerazioni... vuoi ancora mettere il tuo nome a corrispondenza inversa?

Ciao
Rossella
Seguimi su Google Plus +Rossella Cenini | fucsia blog

Rif.: Nome del cliente tra le parole chiave a corrispondenza inversa.

Matricola ✭
Grazie Rossella, ottime osservazioni! Capisco che in linea teorica il ragionamento non era sbagliato, ma nella pratica in effetti non posso che condividere quel che scrivi!

Ciao
Vittorio