194 utenti online in questo momento
194 utenti online in questo momento
Qui troverai le novità della Community e maggiori informazioni sui nostri membri. Vuoi presentarti alla Community? Puoi farlo qui!
Guidami
star_border
Rispondere

30 consigli AdWords in 30 giorni - Crea una strategia di offerta

Collaboratori Principali Alumni

Link: http://goo.gl/yeIzPm

Autore: Brian Valentini

 

AdWords è un mezzo pubblicitario unico per il fatto che gli inserzionisti possono pagare solo quando i potenziali clienti intraprendono azioni sui loro annunci e decidere quanto pagare per tali potenziali clienti impostando un'offerta CPC massimo. Gestire in modo strategico queste offerte CPC massimo è utile per il rendimento.

 

Crea una strategia di offerta

Per lanciare qualsiasi campagna AdWords, gli inserzionisti devono impostare offerte CPC massimo.  Le offerte CPC massimo definiscono l'importo massimo che un inserzionista è disposto a pagare per un clic di un potenziale cliente, controllando fondamentalmente i costi di tutti gli inserzionisti AdWords.  Gli inserzionisti devono impostare le offerte CPC massimo con attenzione, precisione e in modo strategico.

In primo luogo, esaminiamo come funzionano le offerte CPC massimo. Le offerte CPC massimo moltiplicate per il punteggio di qualità definiscono il ranking che ottiene un annuncio quando gli utenti cercano le parole chiave. In genere, più alto è il punteggio di qualità, più efficaci sono i CPC effettivi, ma le offerte CPC massimo rivestono ancora un ruolo molto importante nella determinazione delle posizioni dell'annuncio.

Adottare una strategia di offerta significa selezionare attentamente le offerte CPC e applicarle a parole chiave, campagne e gruppi di annunci.

 

Come creare le strategie di offerta?

Esistono molti modi diversi per creare strategie di offerta. La cosa importante è che gli inserzionisti impostino strategie di offerta in linea con i loro obiettivi di rendimento AdWords.

  •     Parole chiave/prodotti prioritari: spesso gli inserzionisti sono disposti a pagare di più per i clic sulle loro parole chiave e/o sui loro prodotti prioritari. Potrebbe essere creata una strategia di offerta solo per queste parole chiave.
  •     Parole chiave a elevato tasso di conversione: se alcune parole chiave generano molte conversioni, prendi in considerazione la possibilità di creare una strategia per attirare ancora più conversioni, a un CPA efficace.
  •     Parole chiave a basso tasso di conversione: se determinate parole chiave non hanno ancora generato una conversione, prendi in considerazione la possibilità di rettificare l'importo pagato per tali parole chiave.
  •     Parole chiave a volume elevato: gli inserzionisti possono prendere in considerazione di aggiustare le offerte sulla base del volume di impressioni che le parole chiave ricevono. In genere, le parole chiave a volume elevato hanno una maggiore concorrenza; pertanto, per distinguerle dalle altre, potrebbe essere necessario fare offerte più alte e possibilmente aumentare la posizione.
  •     Utenti interessati o non interessati al brand: in genere, gli utenti non interessati al brand si trovano più in alto nella canalizzazione, in quanto cercano varie opzioni e vari brand. Gli utenti interessati al brand sono più specifici e probabilmente hanno un'idea migliore di ciò che desiderano esattamente.  Sulla base di ciò, gli inserzionisti possono creare strategie di offerta per avere un approccio diverso a seconda delle posizioni in cui si trovano gli utenti nel loro percorso.

Che cosa può aiutare a definire le strategie di offerta?

Fortunatamente, AdWords mette a disposizione degli inserzionisti varie risorse gratuite, tutte all'interno dell'account AdWords:

  1.     Strumento per ottimizzare le conversioni (disponibile solo per gli inserzionisti che hanno attivato il monitoraggio delle conversioni e ricevuto 15 conversioni negli ultimi 30 giorni): lo Strumento per ottimizzare le conversioni gestisce le offerte sulla base degli obiettivi di conversione degli inserzionisti. Quando utilizzano lo Strumento per ottimizzare le conversioni, gli inserzionisti impostano un CPA massimo e lo strumento aggiusta le offerte di conseguenza.
  2.     Regole automatizzate: ricordi il consiglio 17 sulle regole automatizzate? Uno degli utilizzi migliori delle regole automatizzate è l'aggiustamento automatico delle offerte sulla base di determinati criteri. Le regole possono essere impostate sulla base delle conversioni, del posizionamento, delle offerte stimate per la prima pagina e così via.
  3.     Strategie di offerta flessibili: è probabilmente lo strumento più potente che AdWords offre agli inserzionisti per gestire le offerte. Impostando una strategia di offerta flessibile, gli inserzionisti possono creare strategie basate sul posizionamento, sul CPA, sul ritorno sulla spesa pubblicitaria (ROAS) e così via. L'aspetto particolarmente interessante delle strategie di offerta flessibili è che possono essere condivise tra parole chiave, campagne e/o gruppi di annunci.

Vi sono inoltre molti strumenti di terze parti che consentono agli inserzionisti di gestire le offerte, ma devono essere pagati a parte.

 

Infine, per ribadire un punto importante, durante la creazione di una strategia di offerta, accertati di sceglierne e gestirne una che sia adatta ai tuoi obiettivi di rendimento.

Rif.: 30 consigli AdWords in 30 giorni - Crea una strategia di offerta

Collaboratori Principali Alumni
E se volete saperne di più sulle regole automatizzate, guardate il nostro video di Corsi di AdWords qui: http://goo.gl/ttr5uT