226 utenti online in questo momento
226 utenti online in questo momento
Benvenuti nella Community degli Inserzionisti Google
star_border

Annunci di qualità certificata da IAB. #OKDisplay

mbiagiotti-okdisplay.png

 

L’Interactive Advertising Bureau (IAB) del Regno Unito ha concepito un nuovo programma con lo scopo di ridurre le frodi online, migliorare l’esperienza degli utenti e salvaguardare i brand che fanno largo uso della pubblicità display.

 

Infatti, uno dei problemi che da sempre caratterizza la pubblicità su reti display è proprio quello di offrire, troppo spesso, il lato debole a spammer e truffatori che riescono a veicolare le proprie comunicazioni aggirando i termini restrittivi imposti dai vari player tra cui, ovviamente, Google.

 

Questo nuovo programma nasce proprio per cercare di aumentare la qualità della pubblicità display e rendere più difficile la vita ai truffatori.

 

Per il momento, oltre a Google, hanno sottoscritto questo programma di IAB UK altre 22 aziende britanniche tra cui AppNexus, Bauer Media, ESI Media, Facebook, Guardian Media Group, GroundTruth, Immediate Media, Mail Brands, Microsoft, News UK, Oath, Quantcast, RadiumOne, Teads, Telegraph Media Group, TripAdvisor, Trinity Mirror Solutions, Twitter, Vevo, Viant, Videology e Weve.

 

La partecipazione al programma richiede quattro diverse tipologie di azioni per gli iscritti ovvero:

  • implementazione del file ads.txt su tutti i siti dotati di pubblicità a pagamento;
  • conformità ai principi LEAN per gli annunci;
  • conformità agli standard di Coalition for Better Ads;
  • certificazione JICWEBS (Joint Industry Committee for Web Standards in the UK and Ireland) to become certified or maintain certification.

 

Questa logica innesta un circolo virtuoso perché il detentore del media è obbligato a pretendere una maggiore qualità anche alle agenzie di web marketing e agli inserzionisti.

 

L’introduzione da parte di Google di strumenti di semplificazione nella creazione e nella visualizzazione degli annunci congiuntamente a un maggior controllo del rispetto delle policy di pubblicazione ha già reso più immediato il controllo di qualità degli annunci pubblicati.

 

Per il momento questo programma di IAB è attivo in UK ma se le cose dovessero funzionare come devono non è esclusa la sua estensione anche agli altri paesi.

 

0 Mi piace
Bio Marco Biagiotti

Laureato in economia ma ufficiosamente hacker, è socio amministratore di Telemaco, agenzia di marketing in Italia e in Marocco, Top Contributor di Google Ad​W​ords​, formatore e​ autore di libri quali Web Marketing Internazionale, Social Media Advertising e Google ​Data Studio Per Tutti. ​​La potenza di AdWords sia in ottica di pubblicità che di raccolta di informazioni non poteva non sedurlo e coinvolgerlo al punto di aiutare altri che vi si avvicinano.