173 utenti online in questo momento
173 utenti online in questo momento
Benvenuti nella Community degli Inserzionisti Google
star_border

Campagne video: Visualizzazioni VS Clic - #YouTubeMonday

dWords (5).png

 

 

 

Quando ci troviamo a dover analizzare le campagne video, dobbiamo ragionare in modo diverso rispetto alla search o alla display.

Non dobbiamo fissarci sul clic.

 

 

Vediamo alcuni elementi e fondamentali di una campagna video:

 

  • CPV
    ovvero il Costo Per Visualizzazione.
    Qui, come per il CPC, dobbiamo stabilire l’importo massimo che siamo disposi a pagare per una visualizzazione (CPV max), che sarà poi diverso dal CPV medio, ovvero l’importo medio che effettivamente paghiamo per la visualizzazione.

 

  • Visualizzazioni
    Viene conteggiata una visualizzazione quando l’utente guarda almeno 30 secondi del video, (tutto se dura di meno), oppure quando interagisce con il video.

 

Ergo: si paga per ogni visualizzazione, ma facciamo chiarezza sul tipo di formato che utilizziamo:


-
In-Stream
Nel caso di un annuncio in-stream (skip dopo 5 secondi), l’importo verrà addebitato quando l’utente guarda almeno 30 secondi del video, o l’intero video se la durata è inferiore, o ancora se interagisce con il video, per esempio il clic sull’overlay di invito all’azione, sulle schede o sul banner companion.

 

Discovery
Ovvero i vecchi annunci in-display (miniatura del video).
E’ una sorta di costo per clic, viene addebitato quando un utente clicca sulla miniatura del video e inizia a guardarlo.
Chiaramente, un eventuale clic successivo, (su overlay o compagnia) non verrà più addebitato.

 

La visualizzazione è già un buon risultato, l’utente è interessato al nostro video.
Nella discovery l’utente deve cliccare sul video, mentre nella in-stream deve “guardarlo”.

E’ giusto fare un passo oltre la visualizzazione, vediamo metriche classiche: Clic e Impression.

 

- Clic
Il clic è da considerarsi diverso dalla visualizzazione, è un'azione che va oltre.
Viene conteggiato quando l’utente che sta guardando il nostro annuncio, (sia esso in-stream o discovery), clicca su elemento (presente sul video) che rimanda a una fonte esterna.
Nella scheda annunci, selezionando la voce segmenta, poi tipo di clic, potremmo vedere dove l’utente ha cliccato, per esempio sull’overlay, sulle schede e così via.

 

- Impression
Il numero di volte in cui il nostro annuncio è comparso.
Chiaramente sarà più alto delle visualizzazioni.
Possiamo immaginarci questo schema.

 

 

Schermata 2016-09-23 alle 16.44.45.png

 

Nella migliore delle ipotesi, l’annuncio compare (impression), l’utente lo guarda (visualizzazione), l’utente ci clicca (clic).

Si potrebbero dire ancora moltissimo sulle statistiche, ma meglio vederle un po’ alla volta e non dimenticare che tutto dipende ache dagli obiettivi della campagna.


In una campagna video è raro che porti grandi numero di clic (intesi sopra), quindi non demoralizziamoci se i numeri sono bassi!
L’utente che è su YouTube non è molto propenso ad uscire dalla piattaforma o a guardare altri video rispetto a ciò che cercava.

 

 

 

Bio Gloria Bassi

Sono Top Contributor di AdWords e di Google My Business. Nel mio percorso di studio, la decisione di passare dall'adv tradizionale a quella digitale, è stata azzeccata. AdWords mi ha sempre incuriosito, così ho deciso di approfondire e il mio lavoro di AdWords Account Manager mi dà grande soddisfazione! Google My Business è uno strumento straordinario e in poche mosse può dare un grande aiuto. Se vengono uniti, sono ancora più potenti!