175 utenti online in questo momento
175 utenti online in questo momento
Benvenuti nella Community degli Inserzionisti Google
star_border

Negative keyword: tutto quello che devi sapere! #TheGooglerPost

TheGooglerPost.jpg 

Ti metteresti la protezione solare dopo esserti bruciato? Se conosci le parole chiave a corrispondenza inversa avrai già capito dove voglio arrivare, se invece sei alle prime esperienze con Adwords allora è meglio fare un passo indietro e questo articolo fa al caso tuo!

 

Le parole chiave a corrispondenza inversa sono quei termini che impediscono la pubblicazione del tuo annuncio. Mi spiego meglio con un classico esempio: se vendi scarpe da uomo classiche vorrai evitare che il tuo annuncio venga pubblicato anche quando qualcuno cerca “scarpe da calcio” poichè essendo un prodotto che non vendi sarebbe un click sprecato. Arrivando subito alle conclusioni, i benefici di avere parole chiave che descrivono perfettamente il prodotto/servizio offerto si traducono in una più alta percentuale di click, nel miglioramento del punteggio di qualità delle tue parole chiave, in una riduzione del CPC, ma soprattutto in un aumento del ROI.

 

A questo punto sarai certamente convinto dell’importanza di lavorare (proattivamente) per escludere le parole chiave che possono portare traffico indesiderato sul sito.

 

Quali parole chiave dovrei escludere?

 

Se non sai bene quali parole chiave escludere, la prima cosa da fare è accedere al tuo account Adwords, cliccare su “Parole Chiave” e quindi nella sezione dei “Termini di ricerca” dove troverai le ricerche tramite le quali gli utenti hanno visualizzato e, conseguentemente, cliccato il tuo annuncio.

 

Screen Shot 2015-10-29 at 14.14.31.png

 

Qualora fra questi ci fosse qualcosa di poco inerente al tuo business ti consiglio di toglierlo. Come? Spuntalo cliccando nel quadratino a sinistra, ed in seguito sul tasto grigio all’inizio della tabella “Aggiungi come parole chiave a corrispondenza inversa”. Tieni presente che il sistema le aggiungerà di default come parole inverse a corrispondenza esatta. Questo significa che se vuoi escludere, ad esempio, la parola scarpe da calcio, l’esclusione non si applicherà a parole leggermente diverse come scarpe da calcetto.

 

Perciò, è sicuramente una buona prassi andare periodicamente a controllare i termini di ricerca per affinare giorno dopo giorno le tue parole chiave, tuttavia - come dicevo precedentemente - è ancor meglio lavorare in modo proattivo al fine di limitare al massimo il numero di click non desiderati.

A questo proposito Adwords mette a disposizione lo “Strumento di pianificazione delle parole chiave”, che ti aiuterà a farti venire qualche idea nonché a farti risparmiare parecchi soldi in quanto, data una parola chiave, restituisce i principali termini di ricerca ad essa associati che innescheranno il tuo annuncio. Come funziona?

 

All’interno del tuo account Adwords entra nel menù “Strumenti” e seleziona “Strumento di pianificazione delle parole chiave”.

Seleziona la prima opzione: “Cerca nuove parole chiave utilizzando una frase, un sito web o una categoria”

Compila le sezioni “Targeting” e “Personalizza la ricerca” lasciando attivo il campo di “Mostra idee non strettamente correlate al mio business”.

A questo punto inserisci una delle tue parole chiave nella riga “Il tuo prodotto o servizio”.

 

Clicca su “Trova idee” per scoprire quali sono i termini di ricerca correlati al tuo annuncio e per i quali è possibile che il tuo annuncio venga mostrato. Fra questi termini identifica quelli che ti sembrano poco o per nulla coerenti e aggiungili alle parole chiave a corrispondenza inversa.


Screen Shot 2015-10-29 at 14.26.52.png

 

Ti suggerisco, inoltre, di togliere parole chiave come gratis, free, lavoro, corso o offerta al fine di impedire che i tuoi annunci vengano visualizzati da utenti che cercano prodotti/servizi in omaggio o cercano offerte di lavoro inerenti alle tue parole chiave (se non è di tuo interesse)! Togli anche gli errori, ad esempio, nel caso di gratis, potresti voler escludere gra e gratis perché a volte chi cerca potrebbe fare errori dovuti alla fretta.

 

Dove escludere le parole chiave

 

A seconda della struttura delle tue campagne puoi voler escludere una parola a livello di gruppo di annunci, a livello di campagna o di più campagne contemporaneamente.

 

Per quanto riguarda i primi due casi, l’esclusione è davvero semplice: clicca sulla tab “Parole Chiave” e quindi su “Parole chiave a corrispondenza inversa”, adesso clicca sul tasto “+ Parole Chiave” per inserire l’elenco di termini da escludere.

Qualora la parola da escludere sia in comune a tutti i gruppi di annunci collocala nella lista “Livello campagna”, se invece vuoi che essa sia associata unicamente a certi annunci allora escludila solo a livello “gruppo di annunci”.

 

Screen Shot 2015-10-29 at 14.18.24.png

 

Se vuoi invece escludere delle parole chiave da più campagne contemporaneamente seleziona “Libreria condivisa” e quindi “Parole chiave a corrispondenza inversa per la campagna” clicca sul pulsante rosso “+ Elenco” e aggiungi le parole chiave da escludere. Dopo aver salvato troverai la lista appena creata, selezionala e applicala alle campagne desiderate. Semplice no?

 

 

Screen Shot 2015-10-29 at 14.23.30.png

 

 

Infine, ricordati che anche per le parole chiave a corrispondenza inversa valgono le stesse corrispondenze (generica, a frase, esatta) che già dovresti utilizzare per le parole chiave normali!


Screen Shot 2015-10-29 at 14.12.39.png

 

Spero che tu abbia trovato utili questi suggerimenti su come ottimizzare le parole chiave a corrispondenza inversa. Tieni sempre in mente che le parole chiave sono la chiave del successo della tua campagna di ricerca!

 

A presto,

 

Luca

 

 

 

Seguici sui Social per non perdere i prossimi episodi della serie!

 

Seguici sui Social

YouTubeGoogle+TwitterFacebook

Commenti
da Marina A
in data ‎31-10-2015 18:50

Grazie e tutto chiaro))