289 utenti online in questo momento
289 utenti online in questo momento
Benvenuti nella Community degli Inserzionisti Google
star_border

Prima il “chi”, poi il “dove”: il targeting per interessi svelato. #OK

mbiagiotti-okdisplay.png

 

La pubblicità online è sempre partita dal presupposto che fosse necessario identificare il “posto” migliore dove esporre il messaggio pubblicitario cercando di massimizzare la quantità di visualizzazione e la pertinenza con il contesto.

 

In realtà, molto spesso, è più utile ed efficace pensare prima al “chi” e successivamente al “dove”.

 

AdWords per la Rete Display consente di seguire questa logica: identificando gli interessi degli utenti (“chi”) sarà possibile mostrare gli annunci indipendentemente dal contesto in cui vengono presentati (“dove”).

 

Con il targeting per interessi è possibile segmentare il pubblico per raggiungere le persone interessate a prodotti e servizi simili a quelli offerti, anche quando tali utenti navigano su siti web, fanno uso di applicazioni mobili o visualizzano video non direttamente correlati a tali prodotti o servizi.

 

In questo modo, non conta tanto quello che stanno facendo in quel momento gli utenti, bensì la manifestazione del loro interesse che hanno avuto in precedenti navigazioni.

 

Un utente che negli ultimi giorni ha visitato in modo continuativo dei siti di un certo tipo potrà essere un valido target per un’azienda che si occupa di quel settore anche mentre sta guardando un video del suo cantante preferito.

 

Tale tipologia di targeting ha il vantaggio di raggiungere una grande quantità di utenti in target con la certezza di non rivolgersi a target completamente sbagliati; il fatto che si concentri sui comportamenti degli utenti e non solo sui contenuti delle pagine fa sì che possa rendersi necessaria una continua attività di ottimizzazione per evitare di dover gestire target troppo estesi e quindi non sempre pertinenti.

 

In base agli obiettivi pubblicitari da raggiungere è possibile scegliere il segmento di pubblico più adatto ai clienti attraverso le opzioni di targeting per interessi che prevede:

 

  • Segmenti per affinità
  • Segmenti per affinità personalizzate
  • Segmenti in-market

 

Cerchiamo di analizzarli nel dettaglio.

 

Segmenti per affinità

Questa opzione consente di targettizzare gruppi di persone sulla base dei loro interessi dimostrati durante la loro navigazione.

 

E’ una soluzione particolarmente indicata per promuovere la brand awareness in quanto consente di raggiungere ampi segmenti di pubblico.

 

Segmenti per affinità personalizzati

Tali segmenti consentono di raggiungere gruppi di persone sulla base della loro affinità con determinate aree di prodotti.

 

Questa opzione è particolarmente indicata per raggiungere il maggior numero possibile di potenziali clienti che presentino affinità specifiche.

 

Gli inserzionisti possono, dunque, creare segmenti di pubblico che siano maggiormente personalizzati per i loro brand, rispetto ai normali segmenti di pubblico di affinità, che sono evidentemente più generici.

 

La definizione di questi segmenti può avvenire attraverso l’aggiunta di parole chiave che identificano il prodotto o servizio o tramite degli URL utilizzati come proxy per i gruppi di interessi.

 

In questo secondo caso l’identificazione di determinati siti consente di targettizzare utenti che tendono a cercare contenuti sui temi trattati in questi URL, a prescindere dal fatto che li abbiano visitati o meno.

 

E’ anche possibile utilizzare le parole chiave per raggiungere i segmenti di pubblico che cercano prodotti o servizi simili a quelli proposti dall’inserzionista: tramite questa funzionalità gli annunci possono essere visualizzati dagli utenti che potrebbero essere interessati a determinati termini in base al comportamento di navigazione attuale e passato.

 

Segmenti in-market

I segmenti in-market consentono di raggiungere gruppi di persone che stanno attivamente effettuando acquisti in determinati settori di interesse.

 

Questa opzione è particolarmente indicata per raggiungere segmenti di pubblico specifici attivi negli acquisti di un prodotto o servizio.

 

I segmenti di pubblico di questo tipo sono progettati per gli inserzionisti interessati a generare conversioni dai clienti che mostrano la maggiore propensione a effettuare un acquisto ovvero a raggiungere consumatori prossimi al completamento di un acquisto.

 

Bio Marco Biagiotti

Laureato in economia ma ufficiosamente hacker, è socio amministratore di Telemaco, agenzia di marketing in Italia e in Marocco, Top Contributor di Google Ad​W​ords​, formatore e​ autore di libri quali Web Marketing Internazionale, Social Media Advertising e Google ​Data Studio Per Tutti. ​​La potenza di AdWords sia in ottica di pubblicità che di raccolta di informazioni non poteva non sedurlo e coinvolgerlo al punto di aiutare altri che vi si avvicinano.