Non riesci ad accedere al tuo account, vuoi cancellarlo o vuoi cambiare le impostazioni? Chiedi qui!
Guidami
star_border
Rispondere

Product Ads e Marchi Registrati

Prof. ✭ ✭ ✭

Ciao a tutti,

 

Problemone! 

Account con Product Ads. L'ecommerce in questione vende molte cose, fra le quali anche prodotti di brand protetti da marchio (e quindi non utilizzabili in AdWords). 

Supponiamo prodotti Apple. 

Apple è marchio registrato, ma il cliente in questione deve mettersi a vendere solo HTC per promuovere i telefoni che vende? 

Ora, il problema (al momento) potrebbe anche essere risolvibile (su shopping gli annunci sono pubblicati lo stesso, perchè la parte organica non sottostà alle stesse regole sui marchi, ma quando Shopping diventerà pay? Come si fa coi marchi?? 

 

C'è qualcuno che ha avuto l'illuminazione che io non ho ancora avuto?

 

Grazie

Ross

 

Seguimi su Google Plus +Rossella Cenini | fucsia blog
2 Risposte degli espertiverified_user

Rif.: Product Ads e Marchi Registrati

[ Modificato ]
Googler

Ciao Ross,

 

Mi presento, io sono Alice e lavoro a Google come specialista di Google Merchant.

 

In realtà dal momento in cui Google Merchant passerà ad essere a pagamento non cambierà nulla in termini di norme.

 

Infatti, come accade ora, una volta che gli inserizionisti vorranno creare una campagna con scheda di prodotto, lo dovranno fare dall'interfaccia di Adwords. A questo punto ti confermo che si applicheranno le norme in materia di protezione dei marchi di Adwords e sarà quindi necessario richiedere il consenso all'utilizzo del marchio compilando il seguente modulo: Modulo Autorizzazione all'utilizzo del Marchio.

 

Infine ti confermo che il 10 gennaio i nostri esperti terranno un Webinar gratuito in merito ai cambiamenti che verranno applicati. Vi terremo aggiornati sui dettagli.

 

Spero di essere stata abbastanza chiara ma fammi sapere se rimangono dei dubbi.

 

Alice

Rif.: Product Ads e Marchi Registrati

Prof. ✭ ✭ ✭

Grazie Alice,

 

come temevo.. Spesso richiedere l'uso del marchio (come da modulo che segnali) è un'impresa ardua, quanto meno come:

 

  • difficoltà a  contattare un responsabile (del marchio) che possa autorizzarne l'accesso;
  • tempi lunghi (nell'ordine di mesi)

tanto che in molti casi io ci ho rinunciato!

Il problema è che con la rete di ricerca il problema è aggirabile non usando il marchio nell'annuncio, con i PLA's invece.... se vendo iphone vendo iphone, e nel caso in cui non riesca a contattare un responsabile Apple, o nel caso impieghi dei mesi a contattarlo.... beh quel periodo si traduce in una perdita per il mio ecommerce. 

 

Grazie ancora per le informazioni.

Rossella

 

Seguimi su Google Plus +Rossella Cenini | fucsia blog

Rif.: Product Ads e Marchi Registrati

Apprendista ✭

Chiedo venia per l'intrusione, ma dal lato pratico questo significa:

1 - che shopping dal giorno in cui diventerà pay perderà completamente tutti i prodotti coperti da marchio

2 - vedo impossibile andare a bussare alla porta del sig. Sony / Apple e chiedere il consenso di vendere il loro prodotto

 

Sbaglio?

Rif.: Product Ads e Marchi Registrati

Collaboratore Principale

Quoto Merlinox al 100%.

Ottimo post Rossella, direi di condividerlo sui Social il più possibile. Ne potrebbe nascere una bella discussione.

 

Grazie.

Andrea

Rif.: Product Ads e Marchi Registrati

Collaboratore Principale

Ma che senso potrà avere tutto il meccanismo che ha come scopo quello di vendere un prodotto quando non è possibile mettere il nome del prodotto?

 

Io mi sono trovato a volte a cercare di contattare un'azienda proprietaria di un marchio e, sinceramente, molte volte non sapevano neanche di avere il marchio protetto (presumibilmente perché protetto a livello di casamadre internazionale)... molte altre volte non sapevano nemmeno cosa fosse Adwords.

 

Credo quindi che resti un "Problemone!" e che al momento nessuno possa avere "l'illuminazione" Smiley Triste

Rif.: Product Ads e Marchi Registrati

Matricola ✭

Ciao! Io ho avuto lo stesso problema con un e-commerce che propone cosmetici e non posso non utilizzare il marchio negli annunci...quello che ho notato però è che molti dei concorrenti hanno aggirato il problema utilizzando caratteri speciali tipo @ ( x es Som@toline) ovviamente il sistema ha consentito la pubblicazione e l'utente riesce a riconoscere il marchio facilmente.  Questa soluzione mi pare azzardata e non è applicabile alla maggior parte dei marchi...

Rif.: Product Ads e Marchi Registrati

Collaboratore Principale

@Valeria

attenzione perché non si può comunque.

Anzi invito vivamente a segnalare questi casi per correttezza nei confronti degli inserzionisti.

Il problema va risolto (e spero che venga risolto) col buon senso e in pieno rispetto delle norme... non aggirando il problema con biechi escamotage da 2^ elementare. Smiley Strizza l'occhio

 

Andrea

Rif.: Product Ads e Marchi Registrati

Prof. ✭ ✭ ✭

Quoto Andrea.

Anche perchè scrivere per esempio Somatolin€ come fanno molti, è contro le norme.

Anche ammettendo che nessuno "ti segnali", prima o poi, gli annunci verranno revisionati da Google, ed essendo violata una norma gli annunci verranno dapprima disapprovati e se non si pone una soluzione, l'account verrà sospeso.

Ti assicuro che questo non è fanta-adwords, ma il rischio è reale.


Quando dicevo che sulla rete di ricerca il problema marchi è aggirabile intendevo dire che puoi utilizzare le parole chiave ed è sufficiente che non si metta il marchio nell'annuncio.

 

Rimanendo con somatoline, per esempio

Annuncio

Crema snellente

Snellente intensivo azione urto

acquista ora a .....

KW

Somatoline

 

In questo modo se l'utente cerca somatoline vede il tuo annuncio (senza marchio nel testo).

Con i product ads invece ciò è impossibile "alla base".

R.

 

Seguimi su Google Plus +Rossella Cenini | fucsia blog

Rif.: Product Ads e Marchi Registrati

Matricola ✭

Certo! infatti la segnalavo proprio perchè trovavo la pratica abbastanza bizzarra, oltre che rischiosa. Mi piaceva sottolineare una delle soluzioni attivate dagli inserzionisti per "aggirare" il problema, ovviamente non per consigliarla, ma come spunto di riflessione. Smiley Felice