132 utenti online in questo momento
132 utenti online in questo momento
Dubbi sulla Rete di Ricerca, Campagne di Chiamata o Campagne di Ricerca con Selezione Display? Chiedi qui!
Guidami
star_border
Rispondere

Impostazione Campagna e Parole Chiave

Apprendista ✭

Salve a tutti, volevo confrontarmi con voi su una tematica molto interessante, ovvero la suddivisioni dei gruppi di annunci e delle parole chaive.

 

Fino a non molto tempo fa, vi era una suddivisione che più o meno utilizzavano tutti nella Rete Ricerca ovvero inserire nei vari gruppi di annunci i tre tipi di corrispondenza di una determinata parola chiave, per intenderci

 

+ristorante a +roma

"ristorante a roma"

[ristorante a roma]

 

Nell'ultimo anno ho visto professionisti che hanno una suddivisione diversa ovvero fare dei gruppi di annunci con corrispondenza generica e a frase mentre dedicare un gruppo di annunci o una campagna ad hoc per le corrispondenza esatta.

 

Voi cosa ne pensate? Avete link di articoli interessanti a tal proposito?

 

Grazie mille

Se ti và sono su Google+Raffaele Conte

Consulente Web Marketing

Highlighted

Rif.: Impostazione Campagna e Parole Chiave

Prof. ✭ ✭ ✭
Certo che ho dei link interessanti.... il mio blog Smiley Strizza l'occhio e anche molteplici post in questa community.

Personalmente mi ritrovo in quello che scrisse nel 2011 il maestro Brad http://searchengineland.com/3-simple-strategies-for-organizing-your-match-types-70096

In pratica, non che la tattica sia sbagliata in assoluto, ma sono da valutare costi e benefici. Se hai degli account "articolati", ti trovi ben presto a fare i conti con mille mila gruppi di annunci/campagne/parole chiave.

Io preferisco limitarmi alla corrispondenza esatta per ciò che converte (e ha sempre convertito e non c'è motivo di dubitare sul futuro) e alla generica modificata come "terreno di caccia". E' chiaro che la struttura della campagna varia in funzione di svariate variabili, NON ESISTE UNA TECNICA UNIVERSALMENTE VALIDA!

Seguimi su Google Plus +Rossella Cenini | fucsia blog

Rif.: Impostazione Campagna e Parole Chiave

Prof. ✭
Ciao Raffaele,

come dice Rossella non esiste una tecnica universalmente valida, dipende sempre dal settore, dal budget (a volte una strutturazione valida, non consente di generare risultati per i budget messi a disposizione) e dalla strutturazione del sito. Diciamo che personalmente preferisco realizzare almeno un gruppo di annunci a generica modificata, per individuare mispelling e eventuali abbinamenti che possano esser ritenuti validi tanto da realizzare dei nuovi gruppi di annunci specifici, per poi realizzare una campagna con le query individuate ad esatta, o gruppi ad esatta con chiavi che convertono. Diciamo che il bello di questo mondo è proprio quello che tutti noi abbiamo la possibilità di consultare le best practice grazie alle guide, i blog e alle community ma è sempre la logica personale a fare la differenza, pertanto ti invito a testare e ritestare le tecniche che trovi e creartene una personale, fino ad individuare la logica e la strategia che più ti porta risultati e personalizzarla per ogni cliente, solo così, secondo la mia esperienza, sarai in grado di adattare Adwords agli scopi di marketing dei tuoi clienti.

a presto

Daniele
Daniele C. SiComunicaWeb

www.sicomunicaweb.it

Rif.: Impostazione Campagna e Parole Chiave

Matricola ✭ ✭
Concordo con la sperimentazione post best-practice.
E' l'unico modo per trovare la configurazione più adatta al cliente.
Trovandomi a gestire - più o meno - la tua stessa casistica ho provato di base la corrispondenza a frase e andare sulla esatta solo per le key più significative e particolari (seppur già presenti a frase).
Poi col tempo si affina la scelta.
Ma tutto dipende dall'ambito e dagli obiettivi della campagna.

Rif.: Impostazione Campagna e Parole Chiave

Studente ✭ ✭

Ciao ecco le due campane:

http://www.wordstream.com/blog/ws/2013/05/13/same-keyword-all-match-types

 

http://www.wordstream.com/blog/ws/2012/07/03/google-adwords-mirrored-campaigns

 

Io onestamente sono della scuola di Rossella anche perchè la gestione diventa complessa e rischi di avere falsi positivi. (devi ricordarti di spostare in negativo le combinazioni di keyword nelle altre campagne ect).

Se comunque vuoi farlo ricordati che questo ti permette di avere una visione più ampia di ciò che cercano i tuoi utenti (l'avresti anche utilizzando google webmaster tools) ma:

1) costa

2) devi definire bene il tuo goal

3) ci impieghi un po

Ciao
Angelo

 

Rif.: Impostazione Campagna e Parole Chiave

Apprendista ✭

Come sempre Rossella da ottimi consigli, solo alcune considerazioni.

 

Come Principio inamovibile vi è sicuramente quello di testare e poi valutare, quindi non ci sono soluzioni universali , e questo è assodato.

 

Le tue osservazioni le trovo molto utili per la maggior parte dei casi, ma io ho dei problemi solo su campagne fortemente competitive dove avere le prime posizioni per parole chiave a corrispondenza esatte ha un costo altissimo, è vero che se convertono non ci sono problemi ma poi mi ritrovo con il problema del budget messo a disposizione.  Quindi in quei casi forse bisogna trovare il giusto mix .

 

Credo che la soluzione è dire che una vera soluzione non c'è e che dipende dai settori e dal budget e soprattutto dal CLIENTE, nel senso che se ha un servizio/prodotto che vende e ha pochi competitor è tutto facile e le strategie hanno successo, se invece ti ritrovi con un servizio/prodotto che ha molti competitor e non sei una multinazionale ti devi invetare strategie ad hoc  :-)

Se ti và sono su Google+Raffaele Conte

Consulente Web Marketing

Rif.: Impostazione Campagna e Parole Chiave

Prof. ✭ ✭ ✭
Ciao Raffaele,

il problema è che se una KW (in corrispondenza esatta) converte a un costo sopra il tuo CPA ideale, fatte salve tutte le considerazioni sulla multicanalità, allora è una KW non proficua. Vale la pena tenerla? Forse no. Forse ti conviene tenere solo la generica (con la negativa esatta) per "recuperare gli scarti".
Ma si ritorna sempre lì: devi sapere quanto ti può costare una conversione.
Seguimi su Google Plus +Rossella Cenini | fucsia blog

Rif.: Impostazione Campagna e Parole Chiave

Apprendista ✭

Concordo in pieno, l'unica cosa che a volte è un elemento che limita il discorso è il Budget del cliente.

 

Per vedere se x parole a chiave esatta converte e non superi il CPA ideale bisogna avere dei dati e far girare la campagna, ma quando hai un budget limitato e un costo per click altissimo come alcuni chiavi nel travel o nell'immobiliare allora li il gioco si fa duro Smiley Felice

 

Grazie dei tuoi spunti

Se ti và sono su Google+Raffaele Conte

Consulente Web Marketing