150 utenti online in questo momento
150 utenti online in questo momento
Benvenuti nella Community degli Inserzionisti Google
star_border

Come definire il budget della tua Campagna #AWSeries

La definizione del budget di una campagna Adwords e’ una operazione in un certo senso “molto semplice” ma che in realtà nasconde alcuni elementi di complessità che possono influire in maniera anche determinante nel successo o meno della campagna stessa.

 

Come noto in Adwords si imposta un “ Budget Giornaliero” della campagna anche se il reale importo speso quotidianamente potrà avere variazioni di un più o  meno 20% di quanto impostato ,  ma con la certezza  che il “budget” totale mensile spese non sara’ mai superiore al “budget giornaliero” moltiplicato un fattore 30,4 .

 

Altro elemento fondamentale e’ che in linea teorica, e semplificando un poco, non esiste un budget minimo ne’ un budget massimo per una campagna, cosa che permette di avere una soglia di entrata relativamente bassa rispetto ad altri mezzi  pubblicitari “più’ tradizionali” e al tempo stesso un potenziale enorme  in termini di benefici e risultati.

 

Ma come calcolare il budget più idoneo per una campagna AdWords?  

 

Fondamentalmente dipende dagli obiettivi  e semplificando possiamo distinguere due casi “di base”  in funzione dei risultati attesi:

 

→Branding  - Voglio generare Impressions e/o Traffico  sul sito!

Per questo caso il consiglio e’ di usare lo strumento di pianificazione Parole Chiave (e “display”) offerto da Adwords, per verificare un Cpc (cost per click) “atteso”  in funzione di un set di “parole chiavi” di vostro interesse  (conviene attenersi a un valore medio fra i valori espressi dallo strumento) e supponendo  per esempio di vedere suggerito un Cpc “medio”  di 0.10 euro, semplicemente moltiplicare per il numero di Click/Visite  giornaliere che si vogliono ottenere , per esempio 100, ed ottenere quindi un costo giornaliero previsto 0.10 x 100 = 10 Euro idoneo per le aspettative che si hanno per la propria campagna.

 

Variazioni di budget in più o in meno,  causeranno semplicemente aumenti o diminuzioni di traffico rispettivamente e in quantità generalmente abbastanza prevedibili.


Migliorare e ottimizzare la campagna significherà fondamentalmente lavorare per “diminuire il Cpc” (migliorando ad esempio i Quality Score delle keywords)  e aumentare quindi i risultati in termini di traffico a parità di Budget giornaliero impostato.


→Conversioni  - Voglio generare Lead, Contetti e/o Vendite!

Piu’ complessa la scelta del Budget di campagna quando l’obiettivo e’ generare “Conversioni”  ; in questo caso il Budget giornaliero puo’ avere ripercussioni sui “benefici” ( e i profitti!) generati dalle campagne.  
Uno dei punti fondamentali e’ pero’ rimariamente  quello di comprendere il valore della conversione:  se si tratta di una vendita e’ necessario calcolare il CPA (costo per conversione) “massimo” necessario a generare un profitto per le “vendite” generate dalle campagne  (Valore Vendita prodotto – Costo di produzione Prodotto – Costo Adwords = Profitto) , ma anche un semplice “lead” di richiesta informazioni o di richiesta preventivo, dovremmo ricondurlo a un valore massimo sempre necessario a generare profitto (per esempio : sapendo che ogni “x” richieste di preventivo si realizza una vendita che genera un certo profitto, si puo dare un valore “stimato” anche a questo tipo di “conversioni”).
Una volta stabilito il CPA obiettivo  e conoscendo il Tasso di Conversione medio della propria pagina (numero di conversioni ottenute ogni 100 visite) e’ possibile stimare un Cpc approssimato necessario a rendere “redditizie” le proprie campagne  (ad esempio: dato un CPA obiettivo massimo di 10 Euro, stimando un un Cr% medio della propria pagina del  2% - 3% , il Cpc massimo necessario sara’  un valore approssimato  fra  0.2 Euro/ 0.3 Euro ) .

Conoscendo questi dati, anche in maniera stimata e abbastanza parziale, e’ possibile avere una idea piu’ chiara degli obiettivi della propria campagna e dei possibili budget quotidiani da impostare:

- Se si tratta di una campagna “nuova” , si puo’ partire utilizzando lo “Strumento di pianificazione delle parole chiave”, impostare la propria lista iniziale di Keywords, impostare una offerta media di Cpc secono i parametri che ci tengono sopra la soglia di profitto e quindi impostare il Budget giornaliero secondo la spesa che ci viene indicata dallo strumento come “punto di partenza”.

- Se invece si tratta di una campagna esistente , verificare il Cpc medio ottenuto fino a oggi e impostare un budget giornaliero in funzione della differenza col Cpc calcolato come “redditizio” : se si e’ in una zona di profitto si potra’ impostare un budget giornaliero limitato solamente dalla nostra capacita’ di risposta alle “conversioni generate” , se si e’ fuori dai valori attesi per ottenere un profitto,  lavorare con un budget intermedio, capace d generare pero’ un numero di conversioni non eccessivamente ridotto, tale da permettere di avere un certo volume di dati  necessario a lavorare alla ottimizzazione della campagna al fine di raggiungere il Cpc obiettivo.

 

Infine un ultimo suggerimento: lavorare ad un CPA ottimale (normalmente inteso come il “minor costo possibile” ) non sempre va di pari passo con il maggior profitto potenzialmente espresso da una campagna...  profitto massimo e CPA minimo, infatti,  non sono parametri che vanno sempre a braccetto  ma sara’ necessario trovare il giusto equilibrio, a volte infatti, costi maggiori di conversione possono portare a un numero maggiore di conversioni realizzate e quindi a un maggiore profitto di una campagna, sempre e quando si e’ potuto agire sul budget giornaliero campagna utilizzandolo come una delle variabili in gioco , consiglio cioè di non considerarlo una costante “fissa” e inamovibile quando si lavora alla ottimizzazione di una campagna in cerca della maggiore redditività.

Risorse ufficiali Guida di AdWords:

 

 

Bio Nicola Briani

Esperto Web Marketing , vive e lavora in Messico, dove é socio fondatore di Adview.mx, agenzia di Mktg digitale italo-messicana del gruppo Adacto. “Adwords Certified Individuals” e Google Analytics Individual Qualification (IQ), con piu’ di 15 anni di esperienza, passione e studio in Internet Marketing, crede nella “condivisione” delle esperienze come la miglior forma …per non smettere mai di imparare! Insegna “Marketing Digitale" presso l’Universitá TEC de Monterrey, campus Guadalajara.