466 utenti online in questo momento
466 utenti online in questo momento
Benvenuti nella Community degli Inserzionisti Google
star_border

Come promuovere il tuo e-commerce con Google Adwords

dWords (2).png

 

Premessa – obiettivi e risultati attesi:

 

Il punto di partenza, nella promozione di un e-commerce attraverso Adwords, non è diverso da quello necessario in ogni altro tipo di campagna:  prima di partire è necessario individuare degli obiettivi precisi in modo da poter decidere con maggior precisione l’organizzazione e la struttura delle campagne così come la scelta delle diverse tipologie disponibili.

 

Trattandosi di “e-commerce” viene quindi naturale focalizzarsi in “Transazioni e Vendite” come obiettivo principale  e quindi il pensiero va immediatamente, per esempio, alle potenzialità delle campagne “Shopping”.

 

(vedi approfondimento: https://www.it.advertisercommunity.com/t5/Tutorial-Avanzati/Come-impostare-una-Campagna-Google-Shopp... )

 

Ma anche nell’e-commerce e forse “proprio” nell’e-commerce, può essere invece fondamentale individuare anche “obiettivi secondari” o “micro conversioni” per approfittare al massimo delle potenzialità dello strumento Adwords: lead e registrazioni per sconti al primo acquisto, registrazioni a una newsletter, scarico di brochoure  e schede tecniche oppure di coupons, etc sono elementi che allargano gli orizzonti e gli obiettivi di una campagna di promozione di un e-commerce portando risultati più ampi e più ampi margini di profittabilità.

 

 

Il calcolo del Ritorno dell’investimento – Profittabilità delle campagne:

 

Uno degli aspetti cruciali della promozione di un e-commerce attraverso Adwords è quello infatti di definire / misurare il ritorno dell’investimento realizzato o ritorno sulla spesa pubblicitaria (il cosiddetto ROAS, che misura l’entità delle entrate generate per ogni euro speso per le tue campagne: % ROAS = entrate delle campagne/spese pubblicitarie x 100) ma non sempre le marginalità a volte ridotte dei ricavi sui prodotti uniti ai costi di campagna danno immediatamente misura di risultati soddisfacenti.

 

Ecco perché’ ampliare gli obiettivi anche alla costruzione di un una “community di Prospect” interessati ai propri prodotti, può dare, sul medio e lungo termine risultati più solidi e profittevoli.

 

Infine nell’analisi dei risultati ottenuti non dobbiamo dimenticare l’importanza dell’acquisizione cliente in contrapposizione alla analisi “Costi campagna Adwords”/ “vendite ottenute”… ogni nuovo cliente generato, infatti, porta con se una dote di “valore di riacquisto” (o meglio il “costumer life time value”) e una potenzialità in raccomandazioni e “passa parola” che non possono essere trascurate e che moltiplicano di varie volte la “marginalità reale” di una vendita fatta attraverso Adwords.

 

La struttura delle Campagne nella promozione di un e-commerce

 

Organizzare una struttura di campagne Adwords per la promozione di un e-commerce, nel momento in cui si è potuto identificare, da un lato un ampliamento degli obiettivi (Lead “secondari”, non solo Vendite) dall’altro una giusta valutazione all’analisi dei costi/ricavi, assume quindi un aspetto che va abbastanza oltre la creazione di campagne “Shopping”:

 

Nella mia esperienza posso dire di aver sperimentato diverse tipologie di campagne per la promozione di un e-commerce e nonostante ogni volta si ottengano risultati diversi e particolari, ho strutturato un “mix”  iniziale di diverse tipologie campagne che ritengo possano dare le migliori garanzie di risultato positivo:

 

Google Shopping

Senz’altro parte fondamentale della promozione di un e-commerce, le campagne “Google Shopping” non possono mancare. Conviene differenziarle e duplicarle, creando differenti strutture di “gruppi di prodotto” (per categoria, per marca) in modo da avere maggiori strumenti di aggiustamento delle offerte sui singoli gruppi prodotto.

Conviene lavorare molto sull’interruzione dei gruppi di prodotti a minor ROAS, ma non dimenticando anche in certi settori, i fattori legati alla stagionalità dei prodotti e quindi curando che comunque sia sempre presente una campagna a budget minimi ma “pura e senza filtri” che mostri costantemente tutti i prodotti.

 

Rete di Ricerca

Si possono strutturare diversi tipi di campagna in rete di ricerca che possono dare risultati soddisfacenti: certamente le campagne “Brand” (con keywords di brand del “negozio” e gruppi di marche dei prodotti in vendita) ma anche campagne su “keywords di prodotto o di categoria prodotto” in stretto “exact match” al fine di accompagnare utenti verso pagine di “categoria” che non vengono raggiunte dalle campagne Shopping (pagine che possono essere trasformate in vere e proprie “landing page” finalizzate anche all’ottenimento di lead secondari magari attraverso opportuni Pop-up o “call to actions”: sconto su primo acquisto, coupon sconto, invio gratuito, ecc).

 

Campagne Dinamiche

Senz’altro utilissime in e-commerce di grandi dimensioni (migliaia di prodotti) al fine di coprire in maniera facilitata ogni possibile ricerca correlata ai prodotti .

 

Retargeting

Retargeting in tutte le salse possibili! Senz’altro fondamentale un retargeting “dinamico” collegato ai prodotti realmente visitati sull’e-commerce, ma anche liste particolari legate per esempio all’uso del carrello o legate alla visita di certe specifiche categorie prodotto.

 

Rete Display

Le campagne in rete display possono avere per un e-commerce risultati contraddittori, ma quando si tratta di prodotti di nicchia o quando si riesce a realizzare una segmentazione approfondita non è detto che non si possano trovare situazioni molto positive in termini di profittabilità.

 

 

 

  • Link di approfondimento

______________________________________________________________________________

 

Informazioni sui tipi di Campagna di Adwords
https://support.google.com/adwords/answer/2567043?hl=it

Monitoraggio e ottimizzazione delle campagne Shopping
https://support.google.com/adwords/answer/3455573?hl=it

Bio Nicola Briani

Esperto Web Marketing , vive e lavora in Messico, dove é socio fondatore di Adview.mx, agenzia di Mktg digitale italo-messicana del gruppo Adacto. “Adwords Certified Individuals” e Google Analytics Individual Qualification (IQ), con piu’ di 15 anni di esperienza, passione e studio in Internet Marketing, crede nella “condivisione” delle esperienze come la miglior forma …per non smettere mai di imparare! Insegna “Marketing Digitale" presso l’Universitá TEC de Monterrey, campus Guadalajara.