163 utenti online in questo momento
163 utenti online in questo momento
Benvenuti nella Community degli Inserzionisti Google
star_border

Creare una campagna per un negozio fisico

Sommario


 

Per mia esperienza una campagna per un negozio fisico, non è la classica campagna AdWords, dobbiamo stare molto attenti a geolocalizzarla ed a creare annunci che ci mettano in risalto - come negozio fisico - rispetto ai competitor che vendono online.

 

Vantaggi nel promuovere un negozio fisico su Google AdWords


 

Non tutti gli utenti sono propensi ad acquistare online, soprattutto se nella loro zona esiste un negozio di qualità che vende l’oggetto che stanno cercando. Tramite Google AdWords puoi quindi promuovere la tua attività, scegliendo il tuo target in base alla località, primeggiando rispetto ai competitor grazie alla visualizzazione del tuo indirizzo.
Dirai quindi agli utenti nella tua zona che non solo vendi il prodotto che desiderano, ma che il tuo punto vendita si trova nelle vicinanze.



Come cominciare



Di fatto dovrai scegliere il tuo pubblico, parole chiave il più attinenti possibile a quello che fisicamente offri in negozio e annunci che abbiano una spiccata tendenza non solo ad essere precisi, ma anche accattivanti.

Se fossi un ecommerce potresti ad esempio portare l’utente sul sito per offrire un prodotto A, anche se in quel particolare momento non lo tieni fisicamente e magari gli proponi il prodotto B. Ma se devi pubblicizzare il tuo negozio fisico, devi partire dal presupposto che oggi internet restituisce informazioni precise su ricerche precise. E portare l’utente ad entrare fisicamente nel tuo negozio per comprare A, quando di fatto hai solo B, sarebbe potenzialmente controproducente.
Ricordiamo infatti che alla base del commercio esiste la fiducia. Il tuo compito di negoziante è fidelizzare il cliente e portarlo a comprare un prodotto che non voleva, può essere pericoloso.



Partiamo quindi da come si imposta la campagna


 

  • Accedi all'account AdWords alla paginahttps://adwords.google.it
  • entra nel menù Campagne
  • seleziona Località e cliccando su “Fammi scegliere...” digita la località nella quale ha sede il tuo negozio

Supponiamo di avere un negozio che venda prodotti comunemente trovati in tutta Milano e che il tuo punto vendita sia in zona San Donato Milanese.
Vuoi quindi essere visibile in questa zona, aggiungendo un raggio di 3Km, comprendendo anche località vicine, ma non Milano, sul quale hai molta concorrenza ed i concorrenti hanno - magari - più campionario.
Scrivi San Donato Milanese e clicca su “Aggiungi”. In questo modo selezionerai tutta l’area di San Donato Milanese.

 



Ora devi occuparti di impostare il raggio e di escludere Milano.

  • Clicca quindi su “Ricerca Avanzata”
  • nella schermata successiva, clicca su “Targeting per Raggio”
  • imposta località San Donato Milanese ed un raggio di 3 Km
  • Poi clicca sul pulsante Rete di ricerca per visualizzare l’area e aggiungila



A questo punto non ti resta che escludere dalla mia area Milano.

  • Torna su “Rete di ricerca”, cerca Milano
  • selezionala come città e clicca “Escludi”.


Città e Regione identificano di fatto il solo comune o la provincia.


 

A questo punto il tuo targeting è completo.
L’annuncio sarà visibile in tutta San Donato Milanese ed in un raggio di 3 Km, ma non a Milano città.



Lingue


 

Come lingua imposta anche inglese oltre all’italiano. Di fatto gli stiamo dicendo di mostrare il tuo annuncio a residenti nella località target che usino per la ricerca sia google.it, che google.com.



Opzioni di località



Lasciamo impostato “Persone che navigano in, cercano o visualizzano pagine inerenti alla mia località target”. In pratica gli stiamo dicendo che dovranno vedere il tuo annuncio sia le persone che si trovano fisicamente nella località target, ma anche persone che residenti fuori dalla stessa, effettuano ricerche relative alla tua località target.
Ad esempio, un residente a San Donato Milanese, potrebbe lavorare a Milano e cercare dal suo ufficio un negozio a San Donato Milanese.

Lasciamo da parte le altre impostazioni, che sono soggettivamente legate all’attività che vogliamo promuovere ed in questo wiki vogliamo fornire soltanto le basi, ma diamo un occhio alle Estensioni annuncio, in particolare alla Località.



Estensioni annuncio / Località



 

La schermata ti consente di importare indirizzi da Google Places, oppure di impostarli manualmente. Questo passaggio è molto importante, poiché non solo può essere personalizzato con icone e fotografie, ma mostrerà sotto all’annuncio visualizzato nella ricerca, anche l’indirizzo del negozio. Questo è molto importante non solo perché inserisce una riga in più nell’annuncio, ma anche perché mostra immediatamente a video l’annuncio anche nella mappa, evidenziandolo in modo diverso con un puntatore blu e localizza con precisione il negozio mostrando realmente dove si trova.
In pratica... se la domanda dell’utente è “Negozio che vende A a San Donato” l’annuncio non solo gli dirà che vendi effettivamente A, ma anche che il negozio è realmente a San Donato! Questo favorisce naturalmente più clic.



La scelta delle parole chiave


 

Vediamo ora velocemente la scelta delle parole chiave e della creatività degli annunci.

Nella scelta delle parole chiave non è importante definire la località. Di fatto la località è data dalla scelta del targeting. Quindi puoi scegliere di usare parole a diversa corrispondenza (estesa, frase, esatta), andando magari ad escludere parole (inverse) che non sono proprie né della tua offerta, né della tua località.
Ipotizziamo che venda scarpe eleganti, ma non di modello Oxford.
Le chiavi potrebbero essere:

  • +negozio +scarpe +eleganti
  • “negozio scarpe eleganti”
  • [vendita scarpe eleganti]
  • -milano
  • -oxford

Prendendo in esempio la corrispondenza a frase - cioè quella tra virgolette - diciamo al sistema di mostrare il tuo annuncio se un utente cerca magari negozio scarpe eleganti classiche, ma non negozio scarpe eleganti milano, oppure negozio scarpe eleganti tipo oxford.



Creatività negli annunci


 

Il ranking e le strategie verranno analizzate in altri articoli. Qui cerchiamo di fornire le basi operative di messa a punto della campagna.
Passiamo e concludiamo dunque con un veloce consiglio sulla scelta dell’annuncio.

Abbiamo dalla nostra parte la famosa quarta riga di cui sopra. Quindi siamo già in una posizione di vantaggio rispetto a coloro che provano a vendere agli utenti di San Donato Milanese, ma non hanno un negozio fisico in zona.
Non dobbiamo però fare l’errore di usare una creatività dozzinale.
Il consiglio è quindi di specificare il prodotto venduto nelle righe di descrizione e di mettere invece nel titolo, non il prodotto venduto, ma il nome del negozio.
A prescindere dalla quarta riga, saranno molti gli inserzionisti che useranno le chiavi nel titolo, quindi se a video vedo ad esempio 5 inserzionisti e quattro di questi hanno come titolo il prodotto ed uno ha il nome del negozio, di fatto l’interesse - per originalità - si sposterà presumibilmente verso l’annuncio che usa uno schema diverso, perché a prima vista se 4 sono uguali, non saprei cosa scegliere.

Le basi della nostra campagna di promozione di un negozio fisico sono quindi definite. Su altri articoli troverai suggerimenti per le impostazioni avanzate della campagna.



Link Help Center


 

Targeting degli annunci a una località geografica specifica
Impostazione delle estensioni di località
Visualizzazione dei dati dell'attività commerciale locale
Opzioni di corrispondenza delle parole chiave

Bio Andrea Testa

Lavoro in ambito web dal 1993 e da sempre mi occupo di indicizzazione e marketing. Dal 2005 affronto l'advertising online e l'indicizzazione con un'ottica prettamente SEM, dedicata cioè al Search Engine Marketing, comprese le sue attuali derivazioni legate ai Social Media. Dal 2012 sono docente di Web Marketing al Corso di Laurea Magistrale in Marketing Consumi e Comunicazione alla IULM di Milano.

Commenti
da simone D
in data ‎01-04-2017 15:36

Bellissimo Articolo Andrea, 
Sei andato dritto al punto e hai chiarito ogni dubbio. :-)