226 utenti online in questo momento
226 utenti online in questo momento
Benvenuti nella Community degli Inserzionisti Google
star_border

Ottimizzazione Display: i diversi dispositivi. #OKDisplay

oK-display-mbiagiotti.png

 

Dopo aver constatato la necessità di prestare la massima attenzione alle operazioni di ottimizzazione delle campagne per la Rete Display, aver iniziato a impostare la struttura delle campagne in modo efficiente ed aver passato in rassegna tutti i possibili metodi di targeting offerti da AdWords non resta che addentrarsi nella corretta gestione delle impostazioni inerenti i dispositivi attraverso i quali gli utenti visualizzeranno gli annunci.

 

Come impostazione predefinita la campagne create all’interno della piattaforma Google AdWords sono indirizzate a tutti i dispositivi.

 

Questa configurazione consente dunque di raggiungere l’utente ovunque esso stia visualizzando delle pagine della Rete Display di Google.

 

Tuttavia molte delle dimensioni standard degli annunci illustrati sono concepite per la visualizzazione su desktop (come ad esempio 728×90, 300×250, 160×600, 120×600, ecc.) e non sono ottimizzate per essere correttamente fruite sugli schermi dei dispositivi mobili.

 

Questo può comportare delle performance limitate sui dispositivi mobili.

 

Una possibile soluzione al problema è quella di creare campagne che hanno come obiettivo i desktop utilizzando la funzione di aggiustamento delle offerte riducendo del 100% le offerte per dispositivi che non interessano (smartphone e tablet).

 

20160913-01.png

 

Fino ad oggi l’aggiustamento delle offerte era possibile solo per dispositivi mobili e tablet ma durante il Google Performance Summit del 24 maggio 2016, l'evento annuale dedicato agli inserzionisti Google e ai prodotti Google AdWords e Google Analytics, è stata annunciata la possibilità di utilizzare l’aggiustamento delle offerte per tutti i dispositivi: questo sistema, quando attivo, permetterà di gestire gli aggiustamenti per singola categoria di dispositivo e quindi di creare campagne altamente profilate.

 

L’introduzione degli annunci responsive che trasformano gli annunci di testo, di fatto, in annunci illustrati dovrebbe comunque semplificare ulteriormente questi aspetti.

 

Dunque, per ottimizzare le performance delle campagne in questa ottica è necessario:

  • creare delle campagne rivolte ai desktop impostando l’aggiustamento delle offerte per il mobile a -100%;
  • creare delle campagne rivolte solo al mobile e/o tablet;
  • attenzionare al massimo il traffico mobile (per rilevare posizionamenti che generano tanti clic ma poco engagement nelle pagine di destinazione che potrebbero essere tap “involontari”).

 

Per il primo punto abbiamo visto come sia semplice inserire una diminuzione dell’offerta per smartphone e tablet mentre, per avere come target i soli dispositivi mobili (secondo punto) è necessario selezionare i sistemi operativi (Android, iOS, BlackBerry ecc.), i modelli (iPhone 6, Samsung Galaxy S7 ecc.) o il tipo di connessione che sono riconducibili a smartphone e tablet.

 

Per utilizzare questa possibilità è sufficiente accedere alle impostazioni della campagna Display (“Tutte le impostazioni”), fare clic sulla voce “Dispositivo: scegli come target i dispositivi mobili e i tablet selezionati” e effettuare le proprie scelte: in questo modo i desktop e laptop sono automaticamente esclusi.

 

20160913-02.png

 

 

L’imminente disponibilità della funzione per l'aggiustamento delle offerte anche per i desktop renderà tutto il processo molto più semplice e immediato.

Bio Marco Biagiotti

Laureato in economia ma ufficiosamente hacker, è socio amministratore di Telemaco, agenzia di marketing in Italia e in Marocco, Top Contributor di Google Ad​W​ords​, formatore e​ autore di libri quali Web Marketing Internazionale, Social Media Advertising e Google ​Data Studio Per Tutti. ​​La potenza di AdWords sia in ottica di pubblicità che di raccolta di informazioni non poteva non sedurlo e coinvolgerlo al punto di aiutare altri che vi si avvicinano.