329 utenti online in questo momento
329 utenti online in questo momento
Benvenuti nella Community degli Inserzionisti Google
star_border

Rich snippet e Google AdWords

I rich snippet solitamente sono un argomento strettamente legato alla Search Engine Optimization, ma Google ha introdotto i rich snippet anche negli annunci AdWords.

 

Che cosa sono i rich snippet?
Gli snippet sono le informazioni mostrate sotto ogni risultato di ricerca di Google ed hanno lo scopo di dare un breve riassunto di quello che l’utente troverà nelle pagine elencate

 

Rich Snippet

 

Quando Google capisce i contenuti del tuo sito riesce a fornire informazioni molto più dettagliate agli utenti, in questo caso si parla di rich-snippet e non più di semplici snippet.
Per permettere a Google di capire il contenuti di una pagina è necessario utilizzare del codice specifico ed è possibile utilizzare tre formati

 

I possibili rich-snippet sono sempre in espansione; al momento Google supporta i seguenti

AdWords supporta solamente le breadcrumb.
Come sicuramente sapete un annuncio AdWords e’ caratterizzato da 4 elementi

 

  • Titolo
  • URL di visualizzazione
  • Descrizione
  • URL di destinazione

 

Scarpe da donna - I migliori marchi italiani
www.esempioscarpe.it/scarpe-da-donna
Sconti fino al 50% Ordina subito!
Titolo
URL di visualizzazione
Descrizione

 

Implementando il codice per i rich-snippet relativo alla breadcrumb sulla nostra pagina di destinazione, Google potrà decidere di mostrare il nostro URL di visualizzazione utilizzando I rich-snippet. Il risultato sarà qualcosa di simile:

 

Scarpe da Donna - I migliori marchi italiani

www.esempioscarpe.it > Scarpe da Donna > Sandali

Sconti fino al 50% Ordina subito!

 

E’ facile capire che la breadcrumb della pagina di destinazione contiene informazioni molto utili all’utente e che ci possono dare un vantaggio sui nostri competitors aumentado l’appeal dei nostri annunci.

Vi starete chiedendo cosa sia la breadcrumb della pagina.
La breadcrumb della pagina è un elemento solitamente presente appena sotto l’header, che mostra la gerarchia di navigazione per raggiungere la pagina corrente.
Qua sotto vi riporto alcuni esempi

 

Quali modifiche al codice dobbiamo fare alla nostra pagina per rendere visibile a Google le nostre breadcrumb?
Vi faro’ un esempio utilizzando i microdati che sono indicati come preferibili da google
Normalmente una breadcrumb appare agli utenti in questo modo


Cucina e Casa > Pulizia > Aspirapolveri

 

Ed in generale il codice associato  a tale breadcrumb e’ qualcosa di simile


<a href=”http://www.esempio.it/cucina-e-casa”>Cucina e Casa </a> >
<a href=”http://www.esempio.it/cucina-e-casa/pulizia”>Pulizia </a> >
<a href=” http://www.esempio.it/cucina-e-casa/pulizia/aspirapolveri”>Aspirapolveri </a>


Usando I microdati dobbiamo fare poche modifiche per rendere possibile la creazione del relative rich-snippet:


<div itemscope itemtype=”http://data-vocabulary.org/Breadcrumb”>
<a href=”http://www.esempio.it/cucina-e-casa” itemprop="url">
<span  itemprop="title">Cucina e Casa</span>
</a> >
</div>

<div itemscope itemtype=”http://data-vocabulary.org/Breadcrumb”>
<a href=”http://www.esempio.it/cucina-e-casa/pulizia” itemprop="url">
<span  itemprop="title">Pulizia</span>
</a> >
</div>

<div itemscope itemtype=”http://data-vocabulary.org/Breadcrumb”>
<a href=”http://www.esempio.it/cucina-e-casa/pulizia/aspirapolveri” itemprop="url">
<span  itemprop="title">Aspirapolveri</span>
</a> >
</div>

Analizziamo il codice per capire come funziona:


Nella prima riga per ogni URL troviamo l’elemento <div> ed al suo intero gli elementi


itemscope itemtype="http://data-vocabulary.org/Breadcrumb"


essi informano il motore di ricerca che troveremo all’interno di questo elemento le informazioni relative ad una breadcrumb
All’interno del tag <a> troviamo

 

 

itemprop="url"

 

esso indica che l'elemento seguete e' l'url della breadcrumb

 

Infine all’interno del tag <a> troviamo

 

itemprop="title"

 

Esso indica il testo da mostrare nel rich-snippet della breadcrumb

Una volta implementato il codice potete utilizzare lo  strumento di test per I dati strutturati per verificarne l’implementazione.

L’implementazione dei microdati per le breadcrumb e’ relativamente semplice ma può darvi un forte vantaggio sui vostri competitors e potenzialmente aumentare il CTR dei vostri annunci.
Personalmente e’ un investimento che consiglio a tutti.

Bio Filippo Trocca

Commenti
da navacasa
in data ‎18-03-2013 17:06

Buona sera, ma era gia possibile fare qualcosa delgenere su adwords  grazie ai site link. Potreste spiegarmi meglio la differenza. 

da filtro
in data ‎18-03-2013 17:38

Ciao navacasa,

le sitelink sono una lista di ulteriori link che vegono aggiungi al tuo annuncio

Qua la descizione

http://support.google.com/adwords/answer/2375416?hl=it

 

Questi rich snippet cambiano come viene visualizzato il tuo url di visualizzazione.

 

le sitelink sono presenti solo negli annunci in top position, i richsnippet possono essere presenti ovunque.

Fil

da RaffaeleConte
in data ‎18-03-2013 18:15

Mi sembra un consiglio ottimo, naturalmente consigli di utilizzarlo sopratutto per gli e-commerce?

 

da navacasa
in data ‎18-03-2013 18:30

Grazie Filtro, adesso è tutto chiaro

da filtro
in data ‎18-03-2013 18:59

@RaffaeleConte, 

consiglio per tutti i siti. 

E' un vantaggio in qualsiasi ambito.

Se usato con attenzione ti permette di creare link di visualizzazioni molto precisi

Fil

da RaffaeleConte
in data ‎20-03-2013 11:51

Ciao, una volta inserito il codice nel sito, cos si deve fare per avviare una campanga utilizzando le breadcrumb?

da Maurizio-fms
in data ‎15-04-2013 19:35

salve, se potete aiutarmi, il mio sito  nel rich snippet test tool è corretto, ma quando faccio le ricerche il risultato appare normale, senza foto o stelle di valutazione, come posso risolvere ?