273 utenti online in questo momento
273 utenti online in questo momento
Benvenuti nella Community degli Inserzionisti Google
star_border

Scegli come target la posizione della pagina di ricerca

Per le vostre campagne da qualche mese avete a disposizione una strategia di offerta nuova:  abbiamo infatti introdotto per la prima volta l’offerta flessibile, una strategia di offerta che esisteva già in passato e che è stata migliorata e integrata con le campagne potenziate per dare a voi inserzionisti la possibilità di targetizzare le posizioni più competitive sulla pagina di ricerca.

 

Questo approfondimento vuole fare un po’ di chiarezza su alcuni dubbi che potrebbero nascere circa l’offerta flessibile e in particolare sull’opzione “Scegli come target la posizione della pagina di ricerca”. Ma andremo anche a vedere come diverse strategie di offerta interagiscono tra loro a livello di campagna, gruppo di annunci e parole chiave. Infine esploreremo dei casi molto particolari in cui la strategia “Scegli come target la posizione della pagina di ricerca” potrebbe non essere la più adatta e vedremo come ovviare a questi problemi.

 

Offerta flessibile vs. Offerta automatica

Partiamo dalla vecchia offerta automatica per capire meglio quali sono le differenze rispetto alla nuova strategia flessibile.

 

Vediamo le definizioni di queste due strategie d’offerta:

 

  • L’offerta automatica:il sistema AdWords imposta automaticamente le offerte costo per clic massimo (CPC) per conto tuo, con l'obiettivo di farti ottenere il numero massimo di clic nei limiti del tuo budget giornaliero.

 

  • La strategia flessibile “Scegli come target la posizione della pagina di ricerca”: aggiusta automaticamente le offerte per consentirti di pubblicare i tuoi annunci nella parte superiore della pagina o nella prima pagina dei risultati di ricerca.

 

La strategia flessibile “Scegli come target la posizione della pagina di ricerca” è simile ma diversa all’offerta automatica. Infatti è sempre il sistema AdWords a impostare automaticamente le offerte costo per clic massimo (CPC) per conto tuo, con l'obiettivo di farti ottenere il numero massimo di clic nei limiti del tuo budget giornaliero, ma a differenza dell’offerta automatica la flessibile però permette di:

 

  • targetizzare la parte superiore della pagina;

  • targetizzare la prima pagina della rete di ricerca;

 

Non solo, l’offerta flessibile “Scegli come target la posizione della pagina di ricerca” permette anche di sceglie tra due diverse automazioni:

 

  1. aumenta e riduci automaticamente le offerte in modo da eguagliare l'offerta stimata per la prima pagina;

  2. imposta le offerte manualmente, ma esegui l'aggiustamento automatico per renderle almeno uguali all'offerta stimata per la parte superiore della pagina;

 

Infine interagisce con uno delle innovazioni più importanti delle campagne potenziate: l’aggiustamento d’offerta permettendovi di modificare le offerte stimate per la parte superiore della pagina di una percentuale più alta o più bassa.

 

Una strategia davvero competitiva questa che può darvi quello sprint di cui hanno bisogno le vostre campagne per fare il salto di qualità, una strategia anche maggiormente adattabile alle vostre esigenze rispetto all’offerta automatica classica.  

 

Strategie di offerta a livello di gruppo di campagna, gruppo di annunci, parole chiave.

Cosa succede se a livello di campagna impostate l’Offerta automatica e poi a livello di parole chiave un’offerta flessibile “Scegli come target la posizione della pagina di ricerca”?

 

A questo punto a livello di parola chiave prevale l’offerta flessibile e non si vedrà più la voce “Offerta automatica:€1.00” ma per ciascuna parola chiave il sistema imposterà un’offerta diversa per targetizzare la parte superiore della pagina o la prima pagina. Ora sappiamo quindi che la strategia d’offerta impostata a livello di parola chiave prevale su quella impostata a livello di gruppo di annunci o di campagna. Allo stesso modo se si imposta una strategia di offerta a livello di gruppo di annunci questa prevale su quella impostata a livello di campagna.

 

Ho impostato un’offerta flessibile “Scegli come target la posizione della pagina di ricerca” come mai l’offerta è al di sotto della stima per la prima pagina?

 

Questo è un caso che succede raramente, ma che potrebbe verificarsi nel caso con la vostra campagna stiate targetizzando più di un paese.

Supponiamo che targetizziate Italia, Francia e UK. Dato che ogni paese ha un livello di competitività diverso e CPC molto variabili per la stessa parola chiave, il sistema può far fatica a trovare un CPC che sia corretto per tutti e tre i paesi dato che la stima per la prima pagina negli UK potrebbe essere molto più bassa che in Italia e dunque il sistema potrebbe alla fine optare per un CPC che è troppo basso, persino più basso dell’offerta stimata per la prima pagina.

L’offerta flessibile “Scegli come target la posizione della pagina di ricerca” dunque funziona al meglio se la campagna targetizza solo una località.

 

In alternativa se volete comunque targetizzare più paesi con questa strategia flessibile potete usare la funzione “Imposta le offerte manualmente, ma esegui l'aggiustamento automatico per renderle almeno uguali all'offerta stimata per la parte superiore della pagina” in questo modo potrete impostare voi stessi il minimo per ogni singola parola chiave e poi il sistema lavorerà per targetizzare le prime 3 posizioni della pagina. Si perde sicuramente un po’ di quell’automatismo che rende invece le strategie flessibili così efficaci, ma almeno si ha la certezza di avere un’offerta in linea con la stima per la prima pagina.


Be flexible
Questa strategia flessibile risulta in sintesi molto competitiva e seppur simile all'offerta automatica permette di essere più aggressivi e gestire maggiori funzioni nell'impostazione della strategia di offerta delle vostre campagne. 

 

Qualcuno di voi la sta già utilizzando? Come vi siete trovati? Fatemi sapere!

Commenti
da PaoloPaolo
in data ‎08-01-2014 16:44

quando devo essere aggressivo sulle offerte voglio occuparmene personalmente....l'unico strumento automatico che ritengo davvero indispensabile in adwords è il conversion optimizer.

da Giovanni S
in data ‎08-01-2014 18:59

Ciao, interessante questa cosa e la sto testando subito. Fino ad oggi usavo le regole automatiche per fissare la posizione in SERP e devo dire che al momento mi sembrano ancora la soluzione migliore anche se richiedono un po di tempo per impostarle. Avevo scritto un articolo a riguardo.

Con le regole automatiche posso decidere la posizione esatta dell'annuncio, con la flexible bid strategy invece posso scegliere solo la "zona" della SERP, che è più generica. Ad ogni modo credo sia molto comoda questa nuova opzione, soprattutto per pigri e piccoli account Smiley Felice

da AleG Googler
in data ‎13-01-2014 10:23

Ciao Giovanni S. e Paolo sicuramenre ci sono funzioni che permettono di avere una maggiore precisione e controllo sul CPC e sulla strategia di offerta, tuttavia come ha detto giustamente Giovanni S. sono funzioni che richiedono già un livello di conoscenza più elevato e un po' di tempo per gestire la campagna.

 

L'offerta flessibile è sicuramente una soluzione interessante per chi non ha il tempo di seguire la campagna più volte nell'arco della giornata per essere più competitivi. 

da DimHotels Ischia -
in data ‎17-01-2014 17:45

Concordo con Paolo, se c'è da spingere devi monitorare costantemente la campagna per non bruciare tutto il budget in poco tempo