178 utenti online in questo momento
178 utenti online in questo momento
Benvenuti nella Community degli Inserzionisti Google
star_border

Soluzioni possibili nella gestione di campagne AdWords

Per ottimizzare il rendimento delle campagne AdWords è necessario avere una visione chiara del loro stato di salute. Quando apriamo l’account del nostro cliente abbiamo davanti uno scenario complesso e difficile da interpretare, se siamo ottimi analisti è abbastanza agevole risolvere, se non siamo così esperti invece ci dobbiamo affidare ad altro, alla logica ed anche all’intuito.

 

In fase di ottimizzazione è possibile pensare a tutto. AdWords offre molti strumenti, informazioni e dati.

 

Attenzione ai suggerimenti che riceviamo

 

Per fare un esempio (parlando di informazioni) può essere utile anche guardare l’avviso in alto a destra quando presente perchè spesso ci da delle indicazioni che non avevamo preso in considerazione.

 

Screen Shot 2015-03-19 at 1.56.50 PM.png

 

Supponiamo che questo “warning” segnali che abbiamo un cpc automatico settato per ottimizzare l’offerta sulla base dei clic convertiti e che sarebbe opportuno modificarlo e farlo lavorare sulla base delle conversioni complessive.

 

L’avviso riporta anche il link della guida con il relativo articolo di supporto: https://support.google.com/adwords/answer/6085379?

 

Riflettere ed agire

 

Dopo aver letto anche i contenuti della guida la domanda resta: cosa fare?

 

Arrivati a questo punto ci convinciamo che nel nostro caso impostare l’automatismo del cpc ottimizzato sulla base delle conversioni, e non sui clic convertiti, potrebbe essere una scelta migliorativa.

 

Decidiamo di farlo, tenendo presente che una volta effettuata la modifica sarà necessario aspettare un po’ di tempo per acquisire i nuovi dati, valutare i risultati e rielaborare le nostre scelte, sapendo che questa era solo una delle soluzioni possibili offerte dal sistema.

 

Ci sono molte leve, potremmo o avremmo potuto muoverle anche insieme e le combinazioni sarebbero state davvero tante.

 

Nel caso in esame modificare il settaggio dell’ottimizzazione da “clic convertito” a “conversione” ha portato scarsi risultati, la campagna ha registrato un calo delle conversioni totali, le migliori keywords, di cui la top era in corrispondenza generica, hanno smesso di convertire come in passato.

 

Dopo un mese non abbiamo rilevato alcun miglioramento e deciso di fare un passo indietro e reimpostare l’ottimizzazione dell’offerta automatica sulla base dei clic convertiti: la situazione è cambiata in pochi giorni e sta continuando ad andare bene. Tutto è tornato come in precedenza, prestazioni delle top keywords incluse.

 

Provando poi ad alzare anche l’offerta max del cpc (automatico) abbiamo registrato da subito un aumento del costo per clic, un miglior ranking degli annunci, aumento del CTR delle conversioni e del tasso di conversione.. il costo/conversione invece si è dimezzato. La top keyword generica (ma non tanto) ha ripreso a funzionare anche meglio di prima.

 

Considerazioni

 

Cosa ha determinato la variazione del rendimento? E’ dipesa da queste nuove modifiche, dalla stagionalità, dai competitor? l’avviso era sbagliato?

 

Difficile rispondere con esattezza, ma è possibile fare questa considerazione: AdWords fornisce indicazioni corrette che però possono essere influenzate da fattori esterni ed essere più o meno incisive a seconda di come abbiamo strutturato le campagne.

 

Questo significa che prima di farsi un’idea precisa su cosa funziona e cosa no e prima di prendere decisioni affrettate, è consigliabile prestare attenzione a tutte le funzionalità del tool, dare un peso specifico a ciò che è veramente sostanziale e cosa lo è meno, per effettuare scelte utili e dare tempo al sistema di assorbirle e di adattarsi.

Bio vincenzo bonanni

Ciao, sono Vincenzo, inserzionista dal 2008, founder di JVB Ad Solution, agenzia specializzata nella strutturazione gestione ed ottimizzazione di campagne AdWords. Amo lavorare sulla rete di ricerca perchè riesce a rispondere concretamente e velocemente agli obiettivi di business dei Clienti ed ai desideri/query delle Persone. Mi piace pensare che questo sia utile.

Commenti
da Collaboratori Principali Alumni Enza Maria S Collaboratori Principali Alumni
in data ‎19-03-2015 14:06

Grazie per la condivisione, Vincenzo! 

 

Avete altri suggerimenti? Diteci la vostra!

da Christian S
in data ‎19-03-2015 22:41

consultare spesso la scheda opportunità per capire se la strategia adottata sia conforme con ciò che suggerisce la macchina google è il mio unico suggerimento sebbene spesso la maggior parte dei consigli sia molto generico e fuori tema per il progetto ideato per il cliente...l'ottimizzazione la si fa per termini di ricerca, testando gli annunci e facendo test magari con l'A/B test non tanto con gli allert suggeriti, quelli servono per chi fa il fai da te, non molto per chi gestisce un mcc almeno per la mia piccola esperienza

da JVB Astri Nascenti
in data ‎20-03-2015 09:25

Grazie dei consigli Crhistian.

da mbiagiotti Collaboratore Principale
in data ‎24-03-2015 23:43

Ciao Vincenzo,

 

grazie di aver posto l'attenzione anche su alcune funzioni dell'interfaccia di AdWords spesso sottovalutate o addirittura dimenticate.

 

In situazioni come quella che hai descritto, soprattutto se sull'account ci lavorano più persone, consiglio anche di tenere sotto controllo la Cronologia Modifiche: spesso aiuta a identificare quali modifiche hanno generato dei cambiamenti nelle performance.

 

Ciao,

Marco

da JVB Astri Nascenti
in data ‎25-03-2015 19:18

Grazie a te Marco.. seguirò certamente i tuoi consigli. 

 

Ciao,

Vincenzo

da Marco R
in data ‎22-05-2015 18:00

Grazie! Ottimi consigli Smiley Strizza l'occhio

un saluto

Marco