235 utenti online in questo momento
235 utenti online in questo momento
Benvenuti nella Community degli Inserzionisti Google
star_border

Strategia di Offerta priorità ai click - #AWSeries

AdWordSeries.png

Una strategia di offerta è un algoritmo creato con il fine di alleggerire il lavoro di un AdWords Specialist. Il bidding delle keywords (modificare il clc massimo di gruppi e/o keywords allo scopo di raggiungere gli obiettivi prefissati) è una delle attività più importanti, ma anche time consuming, una strategia di offerta cambiare il nostro bid in automatico imparando dai dati come ottimizzare al meglio ogni singola parola chiave.

 

Uno degli obiettivi delle nostre campagne potrebbe essere il maggior numero di click possibili verso il sito del cliente dato un certo budget. La strategia di offerta ottimizza per click ci può venire in aiuto, essa può essere applicata a livello di:

 

  • campagna: per applicarla a tutti i gruppi ed a tutte le keywords presenti all’interno della campagna
  • gruppo: la strategia di offerta prenderà in considerazione  tutte la parole chiave presenti all’interno di uno o più gruppi
  • keyword: per applicarla a specifiche parole chiave indifferentemente da come siano organizzate all’interno dell’account.

 

Come funziona la strategia di offerta ottimizza per click?

L’algoritmo studiato dagli ingegneri di Google partendo dai dati delle parole chiave selezionate cerca di portare verso il sito interessato il maggior numero di clic dando priorità a quelle parole chiave che possono avere un costo per clic reale più basso.

 

Le impostazioni disponibili e da utilizzare per ottenere il massimo da questa strategia nonostante sia entrambe opzionali sono:

Limite di offerta CPC:

permette di impostare quale sia il massimo CPC che siamo disposti a pagare per tutte le parole chiave selezionate. Questa opzione ci permette di forzare l’algoritmo a cercare il massimo dell’ottimizzazione possibile: è consigliato iniziare con un  cpc abbastanza alto  in modo tale da permettere al sistema di raccogliere informazioni, poi giorno per giorno abbassatelo centesimo dopo centesimo fino a quando vi renderete conto di aver superato il limite di ottimizzazione perché la campagna farà fatica  a raggiungere il limite di spesa da voi imposto.

 

Spesa Target

all’interno di una strategia di offerta ottimizza per i clic possiamo inserire diverse campagne, di conseguenza potremmo decidere che non solo vogliamo che le campagne consumino un certo budget, ma vogliamo che gli elementi selezionati nel loro insieme  rispettino una specifica spesa massima giornaliera, spesa target ci permette di decidere questo limite di spesa.

 

Attraverso il limite di offerta cpc e spesa target possiamo capire a priori quanti click l’algoritmo deve delivirare al giorno come minimo ( in teoria se l’algoritmo funziona bene dovrebbe progressivamente deliberare ad un clc più basso del limite di offerta cpc), se dopo diverse ottimizzazioni (l’abbassamento progressivo del limite di offerta CPC) ci accorgiamo che la strategia di offerta non riesce a consumare il budget indicato, e riesce a generare un numero di clic più basso del rapporto Spesa Target/limite di offerta CPC significa che vi siete spinti troppo oltre nelle richiesta di ottimizzazione e la strategia di offerta arranca.

Altro consiglio inserite un ampio numero di parole chiave all’interno della strategia di offerta, più dati avrà a disposizione e maggiore sarà il numero di parole chiave, più soluzioni potrà testare alla ricerca della soluzione alle vostre richieste di ottimizzazione.

Bio Filippo Trocca