251 utenti online in questo momento
251 utenti online in questo momento
Benvenuti nella Community degli Inserzionisti Google
star_border

Successo con gli annunci per i cellulari

Sommario


 

Le campagne mobile sono a mio parere utili, quando per sua natura l’attività ha un’alta probabilità di essere cercata da telefono in base ad una necessità improvvisa. Come ho scritto in tempi non sospetti sul Blog di AdWords, lo smartphone è formica, laborioso e efficace, offre risposte rapide e con pochi tap conduce all’obiettivo nel momento del bisogno.



Quando usare una campagna per gli smartphone


Tendenzialmente esistono tante risposte. Ovviamente bisogna focalizzare l’attenzione primariamente su una necessità, sfruttando magari le funzioni di Google AdWords dedicate ai cellulari.
Primariamente quindi possiamo dire che la campagna per i cellulari è meglio strutturarla quando l’oggetto del nostro annuncio è legato al telefono stesso (un’app come abbiamo visto qui) o quando si vuole promuovere un’attività che sia in un raggio di azione interessante e produttivo per l’utente.
Quindi potrei essere un negozio, un ristorante, una struttura turistica.
Qualcosa dunque che a domanda “satellitare”, offra risposta “chirurgica”.

Cercano “ristorante livorno sul lungomare”.
Trovano il tuo, ristorante a Livorno sul lungomare.



Seleziona le impostazioni della campagna


 

  • Località e lingue: direttamente la tua località, ma volendo anche un raggio in chilometri intorno al tuo indirizzo esatto.
    Come lingua anche l’inglese, poiché potrebbero cercarti anche su Google.com
  • Reti: Fammi scegliere / Ricerca Google. Abbiamo detto che il tuo annuncio deve comparire in funzione di una ricerca. Volendo puoi attivare anche i partner di ricerca.
  • Dispositivi: Fammi scegliere / Dispositivi mobili dotati di browser completi.
    Non lavorerei sulle “Opzioni avanzate per tablet e cellulari” semplicemente perché vogliamo promuovere la nostra attività. Tutti gli utenti sono potenzialmente interessati a questo.
    Ma se dovessi promuovere un punto vendita di smartphone dedicato ad una marca in particolare, potrei segmentare i dispositivi in base a quelli che il mio negozio vende.
  • Estensioni annuncio: attiva località e attiva chiamata (vedi sotto)



Estensioni annuncio. Chiamata


 

Questa è un’estensione molto importante.
In alcuni casi infatti il testo dell’annuncio è sufficiente a motivare al compimento della conversione (il contatto).
Se infatti sono un ristorante posso mostrare le mie specialità e caratteristiche direttamente nell’annuncio; apparirà il mio indirizzo grazie all’estensione di località ed a quel punto il cliente non dovrà far altro che schiacciare sul numero di telefono per far partire la chiamata e prenotare il suo tavolo!
In questo caso è quindi consigliabile selezionare “Mostra solo il link al mio numero di telefono”.

 

 

 

Il sito web per i cellulari


 

Un altro caso nel quale è utile bypassare l’accesso al sito, è quando questo non è ottimizzato per i cellulari. Google ci può dare una mano a crearlo, col suo “Mobilize your business”.
L’importante è ricordare che il sito web per uno smartphone deve essere utile, non bello o ricco di effetti speciali.

Abbiamo detto che il telefono è la formica.

Quindi la risposta alla domanda deve essere produttiva.
Che senso avrebbe mostrare immagini in movimento o effetti speciali quando un utente, magari stanco, o innamorato del posto che ha visitato, cerca un hotel in zona per passare il fine settimana? Io come hotel devo mostrargli qualche foto si, poi i prezzi e dove mi trovo. Ma il tutto in modo semplice. Il display è piccolo, devo ottimizzare e fare in modo di ricevere una chiamata. Se perdo tempo con gli effetti speciali... è facile che l’utente, non capendo quale azione deve compiere, esca dal mio sito per cercare un altro hotel.



Link Help Center


 

Aggiunta di numeri di telefono
Creazione di un sito per cellulari efficace

 

 

Bio Andrea Testa

Lavoro in ambito web dal 1993 e da sempre mi occupo di indicizzazione e marketing. Dal 2005 affronto l'advertising online e l'indicizzazione con un'ottica prettamente SEM, dedicata cioè al Search Engine Marketing, comprese le sue attuali derivazioni legate ai Social Media. Dal 2012 sono docente di Web Marketing al Corso di Laurea Magistrale in Marketing Consumi e Comunicazione alla IULM di Milano.