294 utenti online in questo momento
294 utenti online in questo momento
Benvenuti nella Community degli Inserzionisti Google
star_border

Vantaggi e svantaggi di pagamenti automatici e manuali

Sommario


 

La scelta della modalità di pagamento è molto importante per avere il pieno controllo della spesa. Cerchiamo di vedere con semplicità quando è preferibile il primo e quando il secondo, perché - almeno nel mio caso - non sempre esiste una soluzione universale.



Impostazione pagamenti automatici


 

Il pagamento automatico è uno strumento comodissimo per chi non vuole ricorrere a continue visite al pannello di fatturazione. E’ inoltre ideale se viene definita una durata specifica della campagna ed il budget è soggetto a frequenti oscillazioni.
In sostanza so che la campagna dura un anno, ma non so quanto voglio spendere... saranno i risultati a farmelo capire. Su questa base ho la certezza che comunque vada il sistema si occuperà automaticamente di prelevare fondi dalle mie risorse.

Per quanto detto, il suo uso è fortemente sconsigliato quando non si conosce la durata della campagna, ma solo il budget che si vuole mettere a disposizione.



Impostazione pagamenti manuali


 

Il pagamento manuale è piuttosto comodo quando il cliente ha un budget prefissato che non vuole sforare, ma è disposto a spenderlo in un arco di tempo variabile sulla base dei clic che otterrà e non su un periodo di tempo definito.
Supponiamo ad esempio che un cliente abbia a disposizione 1000 euro di budget e che il suo obiettivo sia ottenere il maggior numero di clic senza definire un arco di tempo, perché ad esempio sta cercando di svuotare il proprio magazzino da eventuali giacenze.
Il suo budget giornaliero sarà quindi 1000 euro (potenzialmente potrebbe spenderli tutti in una giornata) e non può però impostare un arco di tempo, perché non vuole spendere un euro in più di quanto stabilito.
Mettendo come budget 1000 euro al giorno potrebbe arrivare a spenderli o meno, ma se l’importo non fosse versato manualmente e senza impostazione di una data di scadenza, la campagna continuerebbe a prelevare credito anche all’esaurimento dei 1000 euro di tetto che si era prefissato.
Se quindi si imposta un pagamento manuale di 1000 euro, anche senza guardare alla scadenza giorno per giorno, una volta che il credito sarà terminato, la campagna semplicemente cesserà di essere visibile.

Di contro, se il budget è fisso e la durata è definita (esempio 10 euro al giorno per un anno), impostare un pagamento manuale potrebbe essere pericoloso. Se per qualche motivo si è impossibilitati a ricevere una mail o a connettersi ad internet ed il budget versato termina, la campagna rischia di restare fuori linea finché non ci si ricorda di versare l’importo.



Pagamenti manuali con bonifico bancario


 

Nei pagamenti manuali il mio consiglio è di non usare il bonifico bancario, se si effettuano versamenti di piccoli importi in prossimità del consumo del credito. L’assegnazione del credito non è immediata e quindi è consigliabile fare versamenti che coprano diversi mesi, pianificandoli con cospicuo anticipo.
Trovarsi senza fondi in un momento strategico, o perché si è deciso per una promozione dell’ultima ora, sarebbe una catastrofe.

 

 

Link Help Center


 

Capire le opzioni di fatturazione
Uso dei pagamenti manuali
Uso dei pagamenti automatici

 

 

Bio Andrea Testa

Lavoro in ambito web dal 1993 e da sempre mi occupo di indicizzazione e marketing. Dal 2005 affronto l'advertising online e l'indicizzazione con un'ottica prettamente SEM, dedicata cioè al Search Engine Marketing, comprese le sue attuali derivazioni legate ai Social Media. Dal 2012 sono docente di Web Marketing al Corso di Laurea Magistrale in Marketing Consumi e Comunicazione alla IULM di Milano.