376 utenti online in questo momento
376 utenti online in questo momento
Benvenuti nella Community degli Inserzionisti Google
star_border

Come Utilizzare Google Analytics per Ottimizzare Adwords: 14 Trucchi

Spesso, se ci focalizziamo solo sui dati della piattaforma AdWords, non riusciamo ad ottimizzare la performance delle campagne come vorremmo. Capita, infatti, di poter perdere la visione d’insieme. Google Analytics offre degli ottimi insight per analisi approfondite che vi aiuteranno a prendere decisioni di grande impatto.

 

ANALISI GENERALE

 

1) Conoscere il target di riferimento. Nella sezione pubblico trovate età,interessi e genere da utilizzare per le campagne display. Inoltre, potete scoprire quali sono i Paesi con maggiore propensione all’acquisto (dove fare campagne) e quali prodotti acquistano di più. In questo caso la segmentazione è importantissima per capire quali prodotti far visualizzare agli utenti nelle Ads.

 

 

2) Potete controllare i principali KPI attraverso le dashboard: utilissima per i controlli giornalieri. Parliamo sostanzialmente di 6/7 valori importanti: quanto ho convertito? quanto ho speso? quante visite ho fatto? com’è la performance?

adwords-d-1024x564.png

 

3) Potete settare alert: settate degli avvisi quando il traffico da cpc scende vertiginosamente o cala il conversion rate o le visite da cpc sono a 0. Google Analytics vi manda una mail al verificarsi di queste condizioni. Utile anche controllare il rapporto tra click e sessioni!

 

4) Potete controllare l’andamento e la stagionalità del traffico (organico adv): Consiglio sempre di controllare il trend di entrambi insieme. Parola d’ordine: visione d’insieme.

 

5) Potete definire la durata delle campagne (sempre aggiungendo il segmento google-cpc all'interno del report cohort). Potrà capitare in alcuni casi che una campagna vada particolarmente bene e voi vedrete gli effetti fino a 15 giorni dopo.

adwords-1024x25499.png

 

6) Potete verificare le performance delle keyword long tail: ovvero verificare la regola 80/20. Quali sono le parole chiave che portano più conversioni? quanto traffico portano le long tail keywords?

Cattura-690x434.png

 

 

  OTTIMIZZAZIONI

7) Aggiustamenti di offerta: potete utilizzare il report ore (che trovate già di default nella sezione AdWords) , il report città che potete ricavare aggiungendo un segmento mezzo=cpc e report device utilizzabile allo stesso modo.

 

8) Capire i prodotti più acquistati: trovate il report nella sezione conversioni. Quali prodotti inserisco nelle campagne display? capire quali sono i prodotti più acquistati aumenterà le performance. Potete anche segmentare  per i prodotti più acquistati per quella campagna e analizzare i comportamenti d’acquisto differenti tra location.

 

9) Analisi dei costi e ROI  potete creare un report personalizzato e le metriche calcolate (per il roi). Io di solito utilizzo costo per click (CPC), revenue per click (RPC), entrate, costo, costo per transazione e ROI. Poi potete creare i quartili, cioè dividere in 3 le performance e creare un grafico che evidenzia la distribuzione del ROI.

adwords-audit-check-1024x38.png

 

10) Valutazione 360°: per giudicare bene una campagna (che faccio la spengo o no?) vanno aggiunte le seguenti metriche: Bounce Rate,” “Pages/visit,” “Avg. visit duration,” and “% new visits.” micro conversion…..

Trovo utile costruire un report personalizzato secondo il metodo di Avinash: performance di acquisizione (visite) e la loro qualità (% nuove sessioni), le metriche di comportamento e le metriche di conversione principali. Potete aggiungere anche metriche pre click come CTR, click e impressions se volete. Poi i KPI sui costi e aggiungendo le Micro conversioni avrete una visione completa delle performance. Controllate colonna new visit per l’obiettivo della brand awareness, potete aggiungere le  phone calls, video plays, registrazione alla newsletter ecc.

 

11) Potete controllare le conversioni indirette e comparare il modello di attribuzione last e first click per decidere se eliminare o no la campagna.

adwords-auditt.png

Facciamo un esempio per spiegare la parte più critica. Vado su percorsi di conversione, solo AdWords, è noto che ci sono due campagne in particolare che portano l’80% delle entrate, ad esempio no brand + brand. Se io analizzassi solamente le performance della campagne no brand vedrei 0 conversioni last click e secondo questo ragionamento dovrei spegnerla e in seguito vedrei calare le performance della campagna brand. Analizzando invece i percorsi di conversione, le conversioni indirette e i confronti con i modelli di attribuzione (e anche le micro-conversioni), saremo in grado di capire davvero quale campagna funziona.

PERFORMANCE

12 Creare liste di remarketing sul comportamento degli utenti

  • surfer interessati: nuovi visitatori che hanno visitato il sito per + di 30 secondi e visto +3 pagine Br basso rispetto la media
  • prospect engaged: iscritti alla newsletter
  • Conversion Chi non acquista da più di 30 giorni (per aumentare retention), Chi ha il carrello medio sopra la media (top spending)

13 Attivare gli obiettivi intelligenti

14 Trovare landing pages che non convertono e funnel sulle campagne

 

Buona analisi a tutti!

Bio Federica Brancale