145 utenti online in questo momento
145 utenti online in questo momento
Benvenuti nella Community degli Inserzionisti Google
star_border

Come navigano gli utenti il mio sito web? Ecco la risposta!

Lo scopo principale della web analytics è quello di comprendere come si comportano gli utenti su un sito web. Comprendere come accedono al sito, quali contenuti preferiscono maggiormente, che percorso compiono e come interagiscono col sito web. Questo tipo di analisi serve a comprendere se il sito funziona bene e se ci sono particolari punti che possono essere utilizzati in modo strategico per il digital marketing.

 

Tutte queste informazioni possono essere raccolte singolarmente tra i rapporti di Google Analytics, ma possono anche essere considerate nell’insieme per disegnare i principali percorsi seguiti dagli utenti. Lo strumento principale per condurre un’analisi sul flusso di navigazione seguito su un sito web è quello del “Flusso di comportamento”.

 

 

Come utilizzare il rapporto sui flussi di comportamento

 

Dal pannello di Google Analytics, cliccare su “rapporti” > comportamento > flusso di comportamento (seconda voce del sotto menu).

Di default, il rapporto si apre partendo dalla “pagina di destinazione”. Tale voce può poi essere cambiata cliccando su tale dicitura in verde e selezionando una nuova voce tra quelle proposte.

 

pag destinazione.JPG

Il pannello di Analytics in questo caso, mostra il percorso effettuato dai diversi gruppi di utenti partendo da ciascuna pagina di destinazione. Nella maggior parte dei casi vi ritroverete come prima pagina la home page, da lì poi gli utenti proseguiranno la navigazione in altre pagine. Quando da una pagina parte un flusso evidenziato in rosso, vuol dire che l’utente ha abbandonato il sito da quella pagina. A quel punto starà a voi comprendere,  se l’abbandono è plausibile rispetto alla pagina, oppure se questo comportamento può voler dire che quella pagina presenta dai problemi.

Cliccando sulla rotellina presente accanto alla dicitura “pagina di destinazione”, potrete specificare se volete prendere in considerazione soltanto pagine specifiche: per esempio potrei voler vedere il comportamento solo degli utenti che cominciano la navigazione da una pagina di prodotto.

 

 

Impostazioni del flusso di comportamento

 

Osservare i dati di questo rapporto così come vengono presentati di default è già molto utile. A questo punto però, è importante imparare a impostare tale rapporto in modo da renderlo più utile per le nostre esigenze.

Poniamo il caso che mi occupi di SEO e sono quindi interessato soprattutto al traffico organico, sto lavorando per un negozio e-commerce che ha però una sede a Milano e voglio comprendere se gli utenti della zona preferiscono utilizzare l’e-commerce o il negozio fisico.

Per prima cosa possiamo scegliere di applicare un segmento particolare al flusso di comportamento: per esempio scegliere di visionare solo il percorso degli utenti che provengono dalla ricerca organica.

Una volta impostato il segmento che più ci interessa, possiamo scegliere di osservare il dati per città (secondo l’esempio proposto). In particolare imposteremo la città di “Milan”.

 

milan.JPG

 

A questo punto potrò vedere da che pagina cominciano la navigazione, e come la proseguono, gli utenti che digitano da Milano e accedono al sito tramite la ricerca organica.

Dal momento che mi interessa verificare se gli utenti di Milano preferiscono comprare on-line o meno, andrò a isolare le pagine prodotto: le individuo nel flusso di comportamento, clicco col tasto sinistro del mouse ed evidenzio il traffico che passa da lì. Evidenziando quel traffico posso poi vedere quanti finiscono sulla pagina “dove siamo” e quanti in quella del carrello. A questo punto avrò a grandi linee risposto alla mia domanda.

 

Per ottenere un flusso di navigazione con più dettagli, posso impostare dal menu in alto a sinistra, il livello di dettaglio, ovvero scegliere se raggruppare maggiormente i contenuti o comprendere maggiormente i diversi percorsi (dopo aver selezionato il livello di dettaglio, si suggerisce di aggiornare la pagina).

 

Infine, possiamo tornare col cursore sul gruppo di pagine di nostro interesse e visionare i dettagli del gruppo. Questo tipo di visualizzazione ci consente di comprendere i dettagli di cosa hanno fatto gli utenti che sono passati per quella pagina: ci verrà detto che per esempio 100 sono andati al carrello, 50 sono usciti e 10 sono andati alla pagina “dove siamo”.

 

 

Altri rapporti di flusso

 

Il flusso di comportamento non è l’unico flusso proposto da Google Analytics.

Infatti è possibile osservare:

Flusso di utenti, per capire il comportamento degli utenti in base alla sorgente di accesso al sito web.

Il flusso evento serve per vedere in che ordine gli utenti attivano gli eventi: per esempio, per vedere una fotogallery cliccheranno prima per ingrandire una foto e poi la freccia per cambiare foto.

Il flusso obiettivo, ovvero utile per capire il percorso che ha portato l’utente ad una conversione all’obiettivo.

Anche per questi eventi puoi cambiare la dimensione di riferimento.

 

Credo che con queste informazioni possiate ricostruire in modo logico i principali percorsi degli utenti e comprendere se è possibile effettuare dei miglioramenti al sito. Buona analisi!

Bio Mariella Boccia

Dopo la laurea magistrale in digital marketing management cerco di costruire il mio futuro in questo campo. Credo fortemente nel potere della web analytics, come supporto alle strategie di marketing. Devo molto a internet e voglio ricambiare imparando al meglio i suoi segreti. La community di AdWords è una bella messa alla prova delle mie capacità, inoltre mi permette di aiutare gli altri, arricchendo le mie conoscenze: vantaggio per tutti!

Commenti
da Carlo Alberto R
in data ‎23-05-2016 18:51

Domanda:
Io devo valutare come navigano gli utenti su una data pagina prodotto es. "prodotto.html".

Impostando il Flusso di comportamento come mostrato nel tuo articolo posso però impostare la pagina "prodotto.html" solo come pagina di destinazione.
Di conseguenza io posso misurare solamente il comportamento di quegli utenti che arrivano su questa pagina ad esempio attraverso backlink, organico o AdWords.
Non posso quindi capire come si comportano tutti gli utenti del mio sito che hanno visualizzato tale pagina.

Non è possibile ottenere questo dato?

Questo sarebbe importante perchè sul sito alcune pagine fondamentali (come quelle prodotto) hanno un alto numero di visualizzazioni, ma che arrivano in gran parte dalla navigazione interna del sito e non da organico o altre fonti.

Spero di essermi spiegato.
Grazie Smiley Strizza l'occhio

da alessandra c
in data ‎25-05-2016 12:54

Ciao mariella,

 

chiaro il tuo articolo.

 

Ho necessità di filtrare la navigazione proprio per sorgente / mezzo (ho creato un segmento con gli utm e degli url parametrizzati), e per questo sono andata in  pubblico - > flusso di utenti. e ho inserito la dimensione "sorgente / mezzo", nello screenhot che allego è mostrato proprio il flusso evidenziato...quello che ho cerchiato con il rosso in realtà è la url che ha  la parametrizzazione  con gli utm... vorrei adesso capire:  la prima colonna, quella dove è segnato portale a /banner rappresenta l'entrata dell'utente? e poi  la  colonna "pagine iniziali"  segna la seconda pagina visitata, dopo essere atterrati quindi sull'url parametrizzato?

 

Grazie

 

flusso.jpg