296 utenti online in questo momento
296 utenti online in questo momento
Benvenuti nella Community degli Inserzionisti Google
star_border

Impostazione degli Obiettivi in Google Analytics

Obiettivi  & Conversioni, al centro della “Web Analytics”

 

Avinash Kaushik, fra i più conosciuti esperti al mondo, nonché “Digital Marketing Evangelist” per Google, così descrive la Web Analytics:

 

“L’ Analisi dei dati qualitativi e quantitativi prodotti dal nostro sito web e da quelli della concorrenza, per determinare un miglioramento continuo dell’esperienza online dei clienti e potenziali tali, che si traduce nei risultati desiderati…”

 

I “risultati” appunto, il fine ultimo del Marketing Digitale, dovrebbero essere al centro di ogni analisi dei dati quando si parla di Web Analytics e in particolare ogni qual volta si ha a che fare con Google Analytics.

Il primo passo quindi, apparentemente banale ma non sempre focalizzato da chi usa Google Analytics è quello di definire degli “obiettivi concreti”   …quali sono i risultati attesi? Qual è il fine ultimo della propria “presenza digitale”?

 

In termini pratici, quando utilizziamo un sito web per dare visibilità alla propria azienda, al proprio progetto, possiamo definire 4 tipologie di “obiettivi reali & concreti” che possiamo attenderci grazie alla presenza online:

 

Fare Branding” (promuovere e far conoscere la propria marca)

Vendere online” (per esempio un e-commerce)

Ottenere Lead” (ricevere richieste da prospect, potenziali clienti, Iscrizioni, Contatti ecc)

Ottenere visite per Vendere Pubblicità”  (per esempio un giornale online, un blog, ecc)

Informare” (siti dedicati a specifiche “comunità”/Gruppi di utenti,  che hanno lo scopo di dare maggiori informazioni su prodotti, servizi ecc.)

 

Ognuna di queste quattro tipologie di obiettivi, definisce una serie di KPI (Key Performance Indicator) ossia di “indicatori” e  “metriche” che possiamo, anzi , direi, dobbiamo prima definire concretamente e  poi analizzare attraverso la Web analytics  e in particolare con Google Analytics.

 

Il tuo obiettivo è fare “branding? Allora sicuramente Visite, interazione, tempo di permanenza degli utenti, tassi di ritorno, numero di pagine viste, sono KPI che dovremmo misurare e migliorare nel tempo.

 

Vendi Online? Vendite, tassi di conversione, valore medio della vendita, ecc.

 Vuoi ottenere nuovi clienti?  Conversioni, form ricevuti, chiamate telefoniche, ecc. ecc.

 

Google Analytics ci viene incontro in ogni situazione dandoci la possibilità di definire una vasta gamma di tipologie di “obiettivi” che ci aiutano a definire le nostre strategie di promozione, analizzare dati di campagne e promozioni, il tutto in funzione appunto degli specifici risultati ottenuti, dato che una volta configurati, si aggiungo alle “metriche” presenti praticamente in tutti i report di Google Analytics (colonne “conversioni”).

 

 

Come configurare un Obiettivo in Google Analytics

 

Gli obiettivi si configurano nell’area di “Amministrazione” a livello “di Vista”, attraverso appunto la funzione “Obiettivi” presente nel menù opzioni.

Imagen 1.png

Nella prima “Dashboard” è possibile verificare se vi sono obiettivi giá creati, il loro stato (attivato/non attivato) e il numero di eventuali conversioni (obiettivi raggiunti) degli ultimi sette giorni.

 

Cliccando su un obiettivo “esistente” è possibile editarlo e/o configurarlo nuovamente, mentre cliccando sul bottone rosso “+Nuovo Obiettivo” è possibile crearne uno nuovo .

 

Note: E’ possibile creare fino a 20 obiettivi per vista – Se non si osserva l’opzione “+ Nuovo Obiettivo” è a causa di permessi insufficienti dell’utente Google Analytics che si sta utilizzando, è necessario infatti avere permessi di amministratore per poterli creare

 

 

Una volta stabilito il nome per l’obiettivo, vediamo quindi nella pratica quali sono le tipologie di obiettivi che è possibile “creare” , abbiamo infatti a disposizione 5 tipologie di configurazione che ci permette di coprire praticamente tutte le esigenze più importanti di misurazione risultati & KPI:

Imagen 2.png

Destinazione

Si tratta semplicemente di definire una URL specifica del proprio sito web che definisce quando un utente ha “raggiunto” l’obiettivo preposto: tipicamente, quando esiste, per esempio una pagina “grazie per aver compilato il form” (o “thankyou page”).

E’ sufficiente inserire la URL senza il dominio del sito ( es: /grazie.html) per avere definito l’obiettivo.

Si usa soprattutto per misurare Form, registrazioni, iscrizioni, ecc.

 

Durata

In questo caso è possibile definire un tempo di permanenza nel sito espresso in termini di Ore, Minuti, secondi, superato il quale si consideri raggiunto l’obiettivo.

Utile per definire il miglior traffico in termini di qualità di interesse e di interazione mostrata con il sito (in casi di strategie di “branding” o siti che vivono di pubblicità per esempio)

 

Pagine per sessione

Con questa tipologia di obiettivo si misura invece la “profondità” della navigazione degli utenti, definendo un “obiettivo raggiunto” al momento in cui si visitano un numero maggiore di x visite per sessione.
(anche in questo caso un obiettivo utile da misurare in strategie di “branding” o siti che “vivono” di pubblicità per esempio)

 

Evento

Con questa opzione è possibile definire come “obiettivo” qualunque “evento” sia stato configurato: un form, un click in un bottone specifico, lo scarico di un documento, ecc. ecc. ampliando così in maniera decisiva le possibilità di configurazione degli obiettivi.

In questo caso per la configurazione è necessario definire  per ogni obiettivo gli stessi parametri di “categoria”, “azione”, “etichetta”, “valore” espressi nell’evento da “collegare” (occhio a maiuscole e minuscole)

 

(Nota: Come configurare un evento in Google Analytics:

 https://developers.google.com/analytics/devguides/collection/analyticsjs/events?hl=it )

 

Obiettivo Intelligente

Da poco disponibile, l’ ”obiettivo intelligente” permette di definire facilmente un “obiettivo” a chi normalmente non lo ha definito attraverso una delle opzioni anteriori. L’obiettivo intelligente, infatti, è una “conversione” automatica che definisce lo stesso Google Analytics individuando quel 5% di traffico al sito con le migliori metriche/performance in termini di durata di sessione, pagine viste ma anche località, dispositivo, ecc

Utile da importare per esempio in Google Adwords ai fini di definire quali campagne generano il traffico di “miglior qualità”.

 

(Nota: Per approfondimento sugli obiettivi intelligenti:

https://support.google.com/analytics/answer/6153083?hl=it&utm_id=ad )

 

 

Valore degli Obiettivi

Una volta impostato il tipo di Obiettivo si ha l’opzione per dare un valore reale “economico” alla conversione creata (Opzione non presente per gli “obiettivi intelligenti”) questo permetterà di avere un dato reale in termini di “guadagno economico”  sui risultati ottenuti  oppure di avere espresso un valore “economico fittizio” per ciascuna pagina interna del nostro sito che abbia “partecipato” al percorso effettuato dall’utente prima di raggiungere la conversione (“Page Value” o “valore della Pagina” (presente nei report in Comportamento/Contenuti del sito/Tutte le pagine/ ultima colonna).

 

(Nota: Dare un valore “monetario” ad una conversione che “non e’ di per se una vendita online”,  significa fare un “calcolo” anche approssimato del valore che mediamente genera, per esempio: un professionista che ha un form tipo “prenota una visita/appuntamento” con un obiettivo configurato, calcola che mediamente ogni 10 form compilati, riesce a concretare una vista presso il suo studio. Se la vista ha un “costo” di 100 euro, mediamente le conversioni hanno un valore di 100/10 = 10 euro, dato che ne sono necessarie 10 per concretare un “cliente” reale. In questo esempio sarebbe appunto 10 euro il valore che si potrebbe attribuire all’Obiettivo configurato)

 

 

Verifica degli Obiettivi Configurati

Prima di “salvare” la configurazione dell’obiettivo, google analytics offre uno strumento di “verifica” dell’obiettivo, verificando “retroattivamente” nei dati disponibili nei sette giorni anteriori se la conversione appena configurata si è realizzata, permettendoci di verificare se l’obiettivo è stato configurato correttamente.

 

 

 

  • Link di approfondimento

______________________________________________________________________________

 

Creazione e Gestione degli obiettivi
https://support.google.com/analytics/topic/6150889?hl=it&ref_topic=1007030

Bio Nicola Briani

Esperto Web Marketing , vive e lavora in Messico, dove é socio fondatore di Adview.mx, agenzia di Mktg digitale italo-messicana del gruppo Adacto. “Adwords Certified Individuals” e Google Analytics Individual Qualification (IQ), con piu’ di 15 anni di esperienza, passione e studio in Internet Marketing, crede nella “condivisione” delle esperienze come la miglior forma …per non smettere mai di imparare! Insegna “Marketing Digitale" presso l’Universitá TEC de Monterrey, campus Guadalajara.