253 utenti online in questo momento
253 utenti online in questo momento
Benvenuti nella Community degli Inserzionisti Google
star_border

La gestione degli utenti in Google Analytics

Nel precedente articolo, abbiamo spiegato come gestire al meglio un account Google Analytics, definendo come l’account, le proprietà e le viste sono collegati tra loro, qui parleremo invece di come gestire le autorizzazione degli utenti all’interno dell’account.

 

Ricordiamo dunque che chi crea un account su Google Analytics, ne sarà l’amministrazione completo, colui che godrà dei massimi privilegi, a livello operativo e di lettura dei dati. Sarà quindi colui che potrà decidere in che misura conferire ulteriori privilegi ad altri utenti.

 

Assegnare i privilegi agli utenti

Se sei amministratore di un account Google Analytics e desideri fornire autorizzazioni per l’account ad altri utenti,  ti basterà seguire i seguenti passaggi:

  • selezionare l’account dal pannello di amministrazione
  • selezionare la voce “gestione utenti”
  • inserire nel box “Aggiungi autorizzazioni per:” l’indirizzo g-mail per il quale vuoi dare le autorizzazioni

gestione utenti.JPG

 

- Spunta se vuoi l’invio di una notifica all’utente che lo avverta dell’avvenuta autorizzazione -

  • A questo punto puoi modificare il tipo di autorizzazione da fornire all’utente, quelle disponibili sono: gestisci utenti, modifica, collabora, leggi e analizza. Naturalmente assegnare all’utente le prime due, vuol dire equipararlo a colui che ha creato l’account, questo va fatto in particolare per un “passaggio di consegne” tra agenzie, una volta aggiunta la nuova agenzia come amministratore, questa può rimuovere la prima, la quale non avrà più alcun potere sull’account Google Analytics di riferimento.

Gestire i privilegi a livello di proprietà e vista

Poniamo il caso in cui si abbiano più proprietà sotto uno stesso account e quindi si voglia dare l’autorizzazione di modifica solo per una proprietà specifica.

In questo caso la procedura di aggiunta dell’utente va effettuata dalla colonna relativa alla proprietà, verrà quindi fatta dalla colonna delle viste nel caso in cui l’autorizzazione debba essere concessa solo a livello vista.

Anche in questi due casi potrete fornire lo stesso tipo di autorizzazioni, che saranno però relative solo al contesto specifico.

Ricordate che non è possibile autorizzare per un account senza concedere l’autorizzazione anche per tutte le proprietà in esso contenute e non è possibile autorizzare per una proprietà senza fornirla anche per tutte le viste in essa contenute.

 

C’è altro da sapere sulla gestione degli utenti?

  • Per sapere che tipo di autorizzazioni avete, verificate se le impostazioni a livello di account, prorpietà o vista siano editabili o contrassegnate in grigio. Nel caso di autorizzazioni di sola lettura a livello proprietà, non saranno visibili le impostazioni di proprietà e non potrete effettuare modifiche sui filtri e sugli obiettivi delle viste.
  • Per poter collegare i prodotti Google, come AdWords, Google Search Console, o AdSense, è necessario avere i privilegi di modifica a livello account.
  • Per eliminare i privilegi dati ad un utente dovete operare a livello di account, anche se le autorizzazioni sono state date solo a livello proprietà o vista.
  • Spesso all’arrivo di un cliente senza Google Analytics, l’agenzia attiva l’ID di monitoraggio da un proprio account Analytics preesistente, fornendo poi al cliente le autorizzazioni solo a livello di proprietà. In questo modo si possono verificare problemi nel passaggio di consegne a nuova agenzia. L’ideale sarebbe aiutare il cliente a creare autonomamente l’account Google Analytics e a gestire egli stesso le proprietà tra le diverse agenzie. Può decidere di concedere privilegi per proprietà diverse tra l’agenzia che gestisce le campagne a pagamento e quella dedicata alla SEO, in questo caso particolare il cliente dovrebbe essere anche il titolare dell’account AdWords da cui verranno gestite le campagne.

Purtroppo è complicato riportare tutte le possibili situazioni che vi possono capitare in merito alla gestione degli account, qui è stato fatto accenno a quelle più comuni, ma leggendo i meccanismi con attenzione sono sicura che riuscirete a trovare la soluzione che più fa al caso vostro. In caso contrario, non esitate a scriverci!

0 Mi piace
Bio Mariella Boccia

Dopo la laurea magistrale in digital marketing management cerco di costruire il mio futuro in questo campo. Credo fortemente nel potere della web analytics, come supporto alle strategie di marketing. Devo molto a internet e voglio ricambiare imparando al meglio i suoi segreti. La community di AdWords è una bella messa alla prova delle mie capacità, inoltre mi permette di aiutare gli altri, arricchendo le mie conoscenze: vantaggio per tutti!

Commenti
da Roberto A
in data ‎28-06-2016 17:23
come si fa ad eliminare un utente?
da Aztec R
in data ‎19-06-2017 16:14

Buongiorno,

secondo la sua esperienza, la gestione dell'account Analytics è preferibile (o è necessario) che la faccia chi costruisce e gestisce il sito o è meglio che la crei e se la gestisca il cliente?

Tenendo conto che, tendenzialmente, il cliente non sa nulla di queste cose e non ha neanche tempo e voglia di informarsi.

Nel primo caso dovrei creare il l'account e dare la possibilità all'utente di vedere le sue statistiche.

Nel secondo caso, l'utente dovrebbe creare il suo account e dovrebbe dare a me la possibilità di collegarlo al sito.

 

È corretto il mio ragionamento oppure o dimenticato qualcosa?

Grazie.

Renzo

 

da Alessandro S
in data ‎21-09-2017 12:12

Buongiorno,

ho ricevuto dalla agenzia l'email "Ti è stato concesso l'accesso a una vista dell'account Google Analytics" e posseggo ora un codice (UA-59XXXXXX) ma non so come inserirlo nella mia vista di analytics. Potrebbe aiutarmi a capire i passaggi per recuperare la vista del mio sito? Se seguo la procedura per "Ottenere l'ID Monitoraggio", ottengo un codice diverso.

 

Grazie,

Alessandro Salsi