159 utenti online in questo momento
159 utenti online in questo momento
Benvenuti nella Community degli Inserzionisti Google
star_border

Perché e Quando Impostare gli Obiettivi con Google Analytics

Uno dei motivi principali per cui le attività hanno cominciato a promuoversi e sponsorizzarsi online si può affermare che è perchè online il ritorno dell'investimento è quantificabile, grazie la web analytics quindi anche grazie le conversioni monitorate dagli obiettivi.

 

Obiettivi Google Analytics: Perché e QuandoObiettivi Google Analytics: Perché e Quando

Prima di dire altro premetto che, questo articolo è scritto per, e rivolto a, persone od attività (persone titolari di attività) che hanno un sito web magari da poco tempo, che non utilizzano ancora Google Analytics, oppure lo utilizzano ma non hanno impostato gli obiettivi su Google Analytics, da esperienza personale posso affermare che non sono una parte marginale di PMI.

 

Seppur vi siano svariati metodi e software, installabili su server web oppure basati online, se parlo di web analytics nel forum di supporto di Google Analytics ovviamente faccio riferimento a questo strumento, uno dei metodi più usati, affidabili, ed allo stessi tempo gratuito, per monitorare il traffico verso un sito web.

 

Anche tramite gli obiettivi, che possono diventare conversioni, Google Analytics permette di monitorare il rendimento generato grazie ad internet.

 

Perché impostare gli obiettivi su Google Analytics

 

Chi è alle prime armi con Google Analytics, solitamente, oltre a capire poco della mole di dati presentati tramite l'interfaccia dello stesso, non sa nemmeno cosa siano gli obiettivi di Google Analytics.

 

Con quanto detto fino ad ora spero di averti fatto comprendere maggiormente e con parole semplici quale sia lo scopo degli obiettivi di Google Analytics, riassumendolo posso affermare che:

 

Senza avere dati del tuo sito web, generati da obiettivi da Google Analytics, non puoi misurare ed analizzare se rende, cosa rende, cosa non rende e cosa puoi migliorare per farlo rendere di più.

 

Ovvero, impostando obiettivi l'utilità che apporta Google Analytics senz'ombra di dubbio è maggiore rispetto alla curiosità e/o soddisfazione personale che puoi avere controllando solamente il numero di visite.

 

Quando impostare gli obiettivi su Google Analytics

 

Dopo aver capito l'importanza d'impostare gli obiettivi su Google Analytics, o meglio, dopo aver cercato di farti capire perchè impostare gli obiettivi su Google Analytics non ti dirò che devi impostarli subito, non ora.

 

Prima ti faccio un esempio verosimile, per farti comprendere l'importanza dell'approccio data driven ("guidato dai dati" o "basato sui dati", ndr), e, che importanza può avere (anche) per qualsiasi tipologia di piccola realtà imprenditoriale:

 

  • Immagina di fare un nuovo sito web per la tua attività, e, dopo qualche mese pubblicizzarlo tramite Google AdWords per poter ricevere più contatti;
  • Idealmente (dopo una fase iniziale), ipotizzando di pagare 0,20€ a click con Google AdWords e di avere un tasso di conversione del 2% per ricevere il primo contatto dovresti aver pagato 10€.

 

Invece, impostando obiettivi su Google Analytics sin da quando il sito web è stato realizzato, avresti già notato:

 

  • La pagina o le pagine che permettono di generare conversioni e quelle che non lo fanno, e migliorare quelle che non convertono;
  • L'orario delle visite migliori - sotto vari aspetti - per il sito internet e per le conversioni;
  • Le parole chiave che generano conversioni (a volte);
  • Se è stato impostato l'apposito rapporto, con Google Analytics è possibile vedere anche l'età e gli interessi delle persone che visitano il sito web e quali rendono maggiormente.

 

Queste tipologie di dati, riportati per esempio ma che è possibile vedere, e che è possibile monitorare con Google Analytics, sarebbero disponibili senza pagare. Possono far si, ad esempio, che, invece di pagare 10€ per ogni contatto acquisito - perchè si potrebbe indirizzare meglio la pubblicità - si paghi 9€, che sarebbe comunque il 10% in meno.

 

In pratica?

 

Inserisci o fai inserire il monitoraggio degli obiettivi con Google Analytics il prima possibile, sin dalla realizzazione del sito web. Ti può portare un risparmio od un miglioramento degli introiti anche a breve termine.

 

Qui puoi trovare la guida ufficiale che dice anche come creare obiettivi su Google Analytics.

 

Qui trovi una semplice e pratica infografica riguardante gli obiettivi di Google Analytics.

 

Suggerimenti e considerazioni finali

 

Per completezza e per tentare di apportare maggiore utilità a questo articolo infine ti do ancora qualche suggerimento e faccio qualche considerazione personale:

 

  • Anche se ti sembra di difficile comprensione impara poco alla volta e controlla Google Analytics, non solo per vedere il numero di visite;
  • Seppur in questo articolo mi riferisca a Google Analytics (per preferenza personale) gli obiettivi è possibile impostarli anche con Google Tag Manager;
  • Se il tuo è il sito web di un'attività implementa o fatti implementare subito conversioni, tramite obiettivi, funnel, eventi o quant'altro, e tienile monitorate;
  • Anche se le conversioni è possibile monitorarle con Google AdWords, dove puoi ti consiglio di utilizzare le conversioni di Google Analytics (che potrai comunque importare in AdWords), vedrai le conversioni di tutti i canali online (ricerca organica, social, refferal, ecc.), ti è utile per indirizzare il budget pubblicitario e per vedere dove investi troppo senza avere riscontri.

 

Per te è stato utile questo articolo? Metti un mi piace. Può essere utile anche ad altri? Condividilo. Hai domande, obbiezioni od altro da dire? Ci sono i commenti.

Bio Yuri Carlenzoli

Più unico che raro. Si, è un'ovvietà, tutti sono unici, però preferisco dire qualcosa di scontato piuttosto che dire parole anglofone che fanno sembrare superiori o guru. L'unicità è una cosa che tengo sempre presente, anche in quello che faccio online, nei siti web, nella SEO, ecc., mie passioni oltre che il mio lavoro. Vuoi sapere altro? Google Me!

Commenti
da bobrock
in data ‎23-08-2017 16:58

Le conversioni sono il pane per il web marketer. Bene che se parli e si documenti come tracciarle.

 

Ci sono casi però di difficile monitoraggio. Su un form in JS sono riuscito ad attivare il monitoraggio delle conversioni su AdWords (con il comando onclick su "invia"), ma non riesco a tracciarle su GA, perdendomi tutte quelle che non provengono da AdWords.

 

Ho fatto vari tentativi sia con eventi obiettivo, sia con GTM. Ho scritto sulle community nazionali ed internazionali, per ora senza risolvere.

da Yuri Astri Nascenti
in data ‎23-08-2017 17:43

Ciao bobrock,

se è un link basta un:

 

<a onclick="ga('send', 'event', 'XXX', 'XXX', 'XXX', 'XXX');" href="XXX">XXX</a>

 

Vedi il monitoraggio eventi.

 

Poi l'evento lo fai diventare obiettivo evento, in base il suo nome unico o la categoria.

 

Ciao,

Yuri.

da bobrock
in data ‎23-08-2017 18:02

Ciao Yuri e grazie della risposta,

 

non è un link, ma già con le conversioni di AdWords ho messo un <div> al posto del <a> ed ha funzionato. Come URL ho messo la pagina dove si trova il form

 

<div onclick="goog_report_conversion('http://www.dominio.com/richiedi-info/')">Invia</div>

 

Provo a mettere un altro div (che conterrà a sua volta il div della conversione AdWords) con il codice che mi hai detto tu (con i miei valori).

 

A logica dovrebbe funzionare. Che ne dici?

 

 

 

da Yuri Astri Nascenti
in data ‎23-08-2017 18:15

Io metterei solo un <a>, moniterei la conversione con Analytics e la importerei in AdWords, anche per correttezza di codice, ovvio, se hai già fatto un po di conversioni perderesti lo storico, se non sono molte potresti anche mettere il <div> in un <a>

 

se testi questo codice ad esempio:

<!DOCTYPE html>
<title>a</title>
<a onclick="ga('send', 'event', 'XXX', 'XXX', 'XXX', 'XXX');" href="XXX">
<div>
DIV in A
</div>
</a>

risulta HTML5 valido.

 

Buona giornata,

Yuri.

da bobrock
in data ‎23-08-2017 18:58

C'è un però..

 

<a> non è stato finora il comando giusto perchè "invia" non stava dentro un <a> bensì in un <div class"nomeclass"> dal quale si attiva il JS del form.

 

Se metto un <a> lui mi:

- creerà un link (che finora non esisteva)

- mi chiederà un URL per href (ma non ho una landing page, il form in JS produce una risposta post invio nel form stesso)

 

Devo trovare il modo di sostituirlo con un altro tag

 

NB: il <div> dentro il <div> non ha funzionato. Non so il motivo. Questo è il codice che ho poco fa utilizzato

 

<div onclick="ga('send', 'event', 'Form', 'Invia');"><div onclick="goog_report_conversion('http://www.dominio.com/richiedi-info/')">Invia</div></div>

Grazie ancora