315 utenti online in questo momento
315 utenti online in questo momento
Benvenuti nella Community degli Inserzionisti Google
star_border

Google Tag Manager #4: Tag di Google Analytics

Negli articoli precedenti, abbiamo visto:

 

 

Adesso entriamo nel vivo della faccenda, ovvero il motivo per cui probabilmente stai leggendo questa guida: l’installazione degli snippet per l’implementazione di Google Analytics e dei codici per il monitoraggio delle conversioni e il remarketing di Google AdWords.

 

Naturalmente queste sono soltanto alcune dei fantastici #barbatrucchi che puoi fare con Google Tag Manager, ma visto che sono fra i più gettonati, andiamo a vederli uno per uno Smiley Felice

 

Implementare il Tag di Google Analytics con Google Tag Manager

 

Solitamente la prima integrazione che viene fatta dopo l’installazione di Google Tag Manager è proprio l’inserimento del codice UA di Google Analytics.

 

Innanzitutto, prima di procedere con l’implementazione, ti consiglio di avere un account Google Analytics e un codice UA da installare (il famoso Tracking ID) Smiley Molto-felice

 

Se non ce l’hai già puoi seguire questa guida di Google che ti spiegherà come creare un account GA:

https://support.google.com/analytics/answer/1008015?hl=it&ref_topic=3544906

 

Una volta che l’account e la proprietà sono stati creati, per recuperare l’ID di monitoraggio (tipicamente UA-XXXXXX-X) e il codice di monitoraggio ti basterà:

 

  1. Entrare nel tuo account Google Analytics;
  2. Cliccare su “Amministratore”;
  3. Selezionare l’account e la proprietà che ti interessano;
  4. Sotto “Proprietà” fare click su “Informazioni sul monitoraggio” e su “Codice di Monitoraggio”.

 

4.1.png

 

 



 

Adesso che abbiamo il l’ID, possiamo passare a implementare Google Analytics con GTM.

A questo punto, per fortuna ho due buone notizie per te:

 

Buona notizia n° 1: non è necessario ricordarsi ogni volta l’ID di monitoraggio! Basta configurare una variabile in modo da evitare perdite di tempo e, sì, anche errori.

 

Come si fa a creare la costante dell’ID Analytics?

 

Semplice: in Google Tag Manager puoi creare una nuova variabile di tipo costante. Fai così:

 

  1. Nel menu sulla sinistra, clicca su “Variabili”
  2. Crea una nuova variabile definita dall’utente cliccando in fondo su “Nuova”
  3. Seleziona “Costante”
  4. Inserisci il codice UA e dagli un nome (io solitamente uso “gaID”).

     4.2.png

     

     4.3.png

     

     

 

 

 

 

 

 

 

► :Buona notizia n° 2: su GTM il Tag di Google Analytics è impostato come Tag Predefinito. Questo vuol dire che ti basterà procedere con questi semplici step:

 

1) Nel menu sulla sinistra, clicca su “Tag” e crea un nuovo Tag cliccando su “Nuovo” ;

2) Seleziona come tipo di prodotto “Google Analytics”;

3) Seleziona come tipo di Tag “Universal Analytics” (UA, appunto);

4) Configura il tag inserendo la costante gaID creata in precedenza. Se invece sei stato pigro e non hai creato la costante puoi inserire anche direttamente il codice UA;

5) Scegli se spuntare o meno l’attivazione della pubblicità display. Non sottovalutare questa parte perchè mettendo il flag ti può dare delle informazioni utili per il remarketing.

4.4.png

 

 

 

 

 

6) Scegli come tipo di monitoraggio “Visualizzazione di pagina” per attivare il tag ogni volta che la pagina viene visualizzata;

 4.5.png

 

 

 



7) Adesso scegli dove attivare il Tag. Tipicamente per il codice UA di Analytics si seleziona “Tutte le pagine”;

8) Dopo aver cliccato su crea Tag, vedrai che in alto sinistra c’è il nome del Tag: “Tag senza Titolo”. Ti consiglio di dargli una nomenclatura che ti permetta di identificarlo facilmente (io di solito lo chiamo GA – NomeSito.it – PageView).

 

Bene, il tuo Tag è pronto per la pubblicazione! Devi solo premere il pulsante “Pubblica” in alto a destra.

Adesso puoi iniziare a tracciare tutto come un matto, buon divertimento! Smiley Lingua

 

PS: Se ti è sfuggito qualcosa, puoi leggere anche la guida che ho scritto su come implementare Google Analytics in Google Tag Manager: http://www.tagmanageritalia.it/come-implementare-google-analytics-in-google-tag-manager/.

Se inoltre hai dubbi o domande, falle pure qui sotto Smiley Strizza l'occhio

0 Mi piace
Bio Matteo Zambon

​Amministratore dell’agenzia digitale In Risalto e fondatore di Tag Manager Italia, ha un’esperienza decennale come web developer senior. Ha una forte specializzazione in ambito SEM e SEO, con certificazione Google Partners e Google Analytics. Primo divulgatore italiano di Google Tag Manager e figura di riferimento nei maggiori eventi del settore. Autore del primo libro in italiano sull’argomento: Google Tag Manager per principianti