305 utenti online in questo momento
305 utenti online in questo momento
Benvenuti nella Community degli Inserzionisti Google
star_border

Google Tag Manager #5: Tag di monitoraggio delle conversioni di Google

Dopo quello per implementare Google Analytics, un altro Tag molto gettonato su Google Tag Manager, è il Codice di Monitoraggio delle Conversioni di Google AdWords.



Innanzitutto se ti trovi su questa guida probabilmente saprai già di cosa sto parlando, ma ripeterlo male non fa sicuramente: monitorare le conversioni su Google AdWords è fondamentale perché ti permette di capire la performance della campagna.

 

Prima di spiegarti come implementare il codice di monitoraggio tramite Google Tag Manager, vediamo come fare a creare questo codice. Facilissimo:

 

  1. Entra nel tuo account di Google AdWords
  2. Clicca su “Strumenti” nel menu in alto, poi clicca su “Conversioni”
  3. Crea una nuova conversione facendo clic sul pulsante “+ conversione”
  4. Seleziona la sorgente (sito web, app, telefonate, importazione)
  5. Inserisci i dettagli della conversione: nome, valore, conteggio, finestre di conversione, categoria, includi in conversioni). Salva e continua.

 

5.1.png

 

 



 

6) Eccolo lì: abbiamo creato il codice di monitoraggio. Ora andrà inserito nel <body> della pagina web (o pagine) che vogliamo monitorare.

 

Se vuoi leggere qualcosa in più sul monitoraggio delle conversioni di AdWords comunque ti rimando alla guida ufficiale: https://support.google.com/adwords/answer/1722022

Visto che andremo a implementare questo codice non manualmente (yuppie!) ma con Google Tag Manager, ti serviranno solo due elementi di questo codice, ovvero le variabili:



google_conversion_id

google_conversion_label

 

 

5.2.png

 


Adesso che abbiamo tutto quello che ci serve, possiamo andare a implementare il Tag di monitoraggio delle conversioni AdWords con Google Tag Manager.

 

Prima di configurare il Tag, però, dobbiamo creare il suo Attivatore.

 

Non andare in panico se non sai cosa sono gli Attivatori: ho già spiegato cosa sono in questo articolo della guida  Oppure puoi leggere il glossario su Tag Manager Italia per capire meglio cosa è un attivatore: http://www.tagmanageritalia.it/glossario-attivatori/

 

Creazione dell’attivatore

 

Giusto come riepilogo: l’attivatore serve a comunicare al Tag (che creeremo successivamente) in quale pagina dovrà attivarsi. Ovviamente dobbiamo inserirlo in una pagina raggiungibile soltanto da chi ha compiuto l’azione che vogliamo tracciare, nel nostro caso la Conversione.

 

Mettiamo di voler tracciare chi ha compilato il form di contatto (Conversione di contatto). In questo caso il codice di monitoraggio andrà messo nella Thank You page, che poniamo caso sia www,sito.it/grazie/.

 

Segui questi step:

 

  1. Nel menu sulla sinistra, clicca su “Attivatore” e poi su “Nuovo”
  2. Seleziona sia come tipo di evento che come tipo di attivatore “Visualizzazione di pagina”
  3. Scegli di attivarlo solo su “Alcune visualizzazioni di pagina” impostando “Page URL finisce con /grazie/”
  4. Salva e nominalo in modo chiaro, ad esempio “Thank You Page”.

 5.3.png

 

 

 

 

 

Creazione del Tag

 

Ora che l’attivatore è pronto, puoi passare a creare il Tag vero e proprio.

 

  1. Nel menu sulla sinistra, clicca su “Tag” e clicca su “Nuovo”
  2. Scegli come Tipo di prodotto “Google AdWords”
  3. Scegli come Tipo di Tag “Monitoraggio delle conversioni di AdWords”
  4. Adesso ti serviranno i valori che avevo evidenziato prima: inserisci in ID conversione il valore “google_conversion_id” e in Etichetta conversione “google_conversion_label
  5. Se vuoi puoi inserire anche il valore della conversione e la valuta (facoltativo)
  6. Alla voce “Attiva su” scegli l’attivatore creato in precedenza, nel nostro caso “Thank You Page”
  7. Adesso puoi salvare il Tag nominandolo ad esempio “AdWords - Conversion - Test”

 

5.4.png

 

 

 

Perchè test? Perché prima della pubblicazione possiamo sfruttare una bellissima funzione di Google Tag Manager, ovvero il Debug e Preview, per verificare che il Tag funzioni correttamente.

 

Anteprima del Tag con Debug e Preview

 

Cliccando sulla freccetta vicina al tasto “Pubblica” puoi andare in modalità anteprima.

 

Visita il tuo sito web: nella finestra che ti appare in basso dovresti vedere il Tag che hai appena creato in “Tags Not Fired On This Page”. Ora prova a visitare la pagina di conversione. Se il Tag passa a “Tags Fired On This Page” vuol dire che funziona correttamente e può essere pubblicato.

 

Bene, adesso inizierai a vedere le conversioni nella tua campagna AdWords Smiley Strizza l'occhio te l’avevo detto che non era difficile!

 

Ah, ci sono anche altri tipi di Conversioni che puoi tracciare su Google AdWords. Una di queste è la Click-to-Call.

 

Se vuoi saperne di più, ti rimando alla mia guida avanzata su come monitorare le chiamate telefoniche su Google Adwords con Google Tag Manager: http://www.tagmanageritalia.it/guida-avanzata-monitoraggio-chiamata-telefonica-google-adwords-google...

 

Bio Matteo Zambon

​Amministratore dell’agenzia digitale In Risalto e fondatore di Tag Manager Italia, ha un’esperienza decennale come web developer senior. Ha una forte specializzazione in ambito SEM e SEO, con certificazione Google Partners e Google Analytics. Primo divulgatore italiano di Google Tag Manager e figura di riferimento nei maggiori eventi del settore. Autore del primo libro in italiano sull’argomento: Google Tag Manager per principianti